Primoz Roglic vince il Velo d’Or 2020, il Pallone d’Oro del ciclismo. Lo sloveno chiude l’anno in bellezza

Primoz Roglic ha vinto il Velo d’Or 2020, il premio più prestigioso a livello globale per un ciclista. Il riconoscimento, conferito da giornalisti di tutto il mondo sotto l’organizzazione della rivista francese Velo Magazine (velo significa bicicletta in lingua transalpina), è l’equivalente del Pallone d’Oro nel calcio e di un Premio Oscar in ambito cinematografico. Lo sloveno è stato selezionato grazie all’eccellente stagione disputata: ha vinto la Vuelta di Spagna e la Liegi-Bastogne-Liegi, ha chiuso al secondo posto il Tour de France dopo aver indossato la maglia gialla fino al penultimo giorno (è stato battuto dal connazionale Tadej Pogacar nel corso della cronoscalata conclusiva).

L’alfiere della Jumbo-Visma, primo anche nel ranking annuale dell’UCI per il secondo anno consecutivo, succede così nell’albo d’oro al francese Julian Alaphilippe. Il 31enne ha avuto la meglio su una concorrenza di primissimo piano, tra gli altri 14 pretendenti spiccavano il nostro Filippo Ganna (Campione del Mondo a cronometro e nell’inseguimento individuale su pista, vincitore di quattro tappe al Giro d’Italia), il francese Julian Alaphilippe (Campione del Mondo), lo sloveno Tadej Pogacar (trionfatore al Tour de France), il britannico Tao Geoghegan Hart (vincitore del Giro d’Italia), il danese Jakob Fuglsang (primo al Giro di Lombardia), il belga Wout van Aert (conquistatore della Milano-Sanremo), l’olandese Mathieu van der Poel (vincitore del Giro delle Fiandre).

Il commento di Primoz Roglic dopo aver appreso di aver vinto il Velo d’Or 2020: “Ho dato un’occhiata all’albo d’oro e devo dire che sono davvero in grande compagnia. E il fatto di essere premiato da una giuria composta da giornalisti di tutto il mondo mi inorgoglisce molto“. Ad Alaphilippe è andato il premio speciale di miglior ciclista francese: “Primoz Roglic merita assolutamente questo trofeo. L’anno scors io avevo fato davvero qualcosa di grande, stavolta è giusto che il premio vada a lui“. Il secondo e il terzo posto devono ancora essere comunicati dagli ideatori del premio.

Il premio è stato istituito nel 1992. Soltanto tre italiani lo hanno vinto: Marco Pantani nel 1998 (anno della sua doppietta Giro-Tour), Mario Cipollini nel 2002 (quando conquistò la maglia iridata), Paolo Bettini nel 2006 (fu Campione del Mondo). Gli ultimi azzurri piazzati sul podio sono stati Vincenzo Nibali (secondo nel 2013 e nel 2014) e Fabio Aru (terzo nel 2015). Alberto Contador è il plurivincitore con i suoi quattro sigilli (2007, 2008, 2009, 2014), tris per il britannico Chris Froome (2013, 2015, 2017) e doppietta per lo spagnolo Miguel Indurain (1992-1993), mentre i cinque sigili di Lance Armstrong sono stati cancellati in seguito alla squalifica dello statunitense per doping.

LA NOSTRA STORIA 

OA Sport nacque l’11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L’attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell’arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all’Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.

stefano.villa@oasport.it

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Lapresse

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Calcio a 5, Massimiliano Bellarte: “L’Italia deve diventare una vera squadra. Rosa ringiovanita”

F1, la Renault conferma il test ad Abu Dhabi per Fernando Alonso