LIVE Italia-Galles 18-38, Autumn Nations Cup in DIRETTA: trionfo per i padroni di casa

CLICCA QUI PER AGGIORNARE LA DIRETTA LIVE

Grazie per averci seguito. Appuntamento alle prossime sfide del grande rugby.

Finisce qui: il Galles si impone per 38-18, Italia come al solito bene a metà. Dal 50′ in poi sono scomparsi gli azzurri.

80′ Ultima offensiva azzurra, a 5 metri dalla linea di meta però perde palla Ioane e termina il match.

78′ Partita che è praticamente finita.

76′ Non sbaglia Sheedy e il Galles vola sul 38-18.

75′ Arriva la quinta meta per il Galles: vola a schiacciare Tipuric. Italia che è crollata.

72′ Italia che ora gestisce il possesso ma non trova più le forze per trovare azioni pericolose.

70′ Sheedy non sbaglia e ora la pratica sembra essere chiusa: 31-18 Galles.

69′ Arriva la meta gallese: North va oltre la linea azzurra, il TMO conferma.

67′ Galles che continua ad attaccare, Italia che ora non sembra più avere le forze per ribaltare.

65′ Sbaglia clamorosamente il drop Sheedy, Italia che può ripartire.

63′ Entrano Lamaro e Ghiraldini in casa azzurra.

62′ Perde palla Steyn e il Galles ora può tornare in zona offensiva.

61′ Azzurri che ora possono andare a giocare nei 22 metri gallesi, opportunità importante.

61′ Nervosismo in campo.

60′ Riparte l’incontro.

59′ Non sbaglia Sheedy. 24-18 per il Galles.

58′ Trova il buco il Galles: dormita della difesa azzurra e Davies riesce a trovare il break e a schiacciare in meta. 22-18 per i padroni di casa.

57′ Buonissimo il calcio di Garbisi per allentare la pressione.

56′ In casa azzurra entrato Mori per Sperandio.

55′ Cambi per i gallesi: forze fresche per cambiare passo.

53′ Ora recupera l’ovale il Galles e gli azzurri devono stare attenti: ci sarà sicuramente la reazione d’orgoglio dei padroni di casa.

51′ Italia che ora deve essere concreta e non sbagliare nei momenti importanti.

49′ Purtroppo Garbisi non trova la trasformazione.

48′ META ITALIA!!!! Giocata spettacolare degli azzurri!!! Prima Trulla e Ioane hanno spaccato la difesa gallese al largo, poi cambio di lato e Sperandio assiste Meyer che spazza via tutti e schiaccia. VANTAGGIO AZZURRO! 18-17.

46′ Non sbaglia Sheedy: 17-13.

45′ Calcio piazzato per il Galles: Sheedy può nuovamente aumentare il margine dei padroni di casa.

44′ Il Galles allenta la pressione con qualche fase offensiva. Azzurri che ora devono resistere.

42′ Italia che sta provando ad attaccare: ricordiamo che i gallesi hanno un uomo in meno.

40′ Kick-off azzurro, si riparte.

Squadre che stanno rientrando in campo per la ripesa del gioco.

Un’ottima Italia è riuscita a recuperare uno svantaggio di 14-0, gli azzurri ora sono ad un solo punto di distacco ed hanno l’uomo in più. Nella ripresa c’è spazio per puntare in alto

40′ Termina qui il primo tempo.

38′ Paolo Garbisi non sbaglia! Italia a -1 e con l’uomo in più. 14-13 per il Galles.

36′ ECCEZIONALE VARNEY! Cavalcata spettacolare del giovane mediano di mischia azzurra, poi il fallo di Josh Adams che riceve anche il cartellino giallo. Italia con l’uomo in più.

35′ Calcio di punizione a metà campo per il Galles. Azzurri che ora devono confermare il buonissimo trend.

33′ Non sbaglia la trasformazione Garbisi: 14-10 per il Galles, gli azzurri sono vicini.

32′ META ITALIA! Spettacolare la giocata degli azzurri: touche, maul avanzante, calcetto eccezionale di Canna a bucare la difesa gallese e Marco Zanon che schiaccia libero in meta.

31′ Guadagna un calcio di punizione Ioane: Italia che può attaccare.

29′ Italia che sembra essersi svegliata: altro recupero dell’ovale per gli azzurri.

28′ Non sbaglia Garbisi: Galles in vantaggio 14-3.

26′ Qualche fase offensiva positiva per l’Italia lungo i 22 gallesi. Calcio per gli azzurri, con Garbisi che può trovare i primi punti.

25′ Fase di studio al piede. All’Italia serve un cambio di passo.

24′ Disappunto sul volto del ct azzurro Smith.

23′ Italia molto indisciplinata. Ancora un calcio per il Galles.

21′ Italia in nettissima difficoltà, gli azzurri non riescono a gestire il possesso.

19′ Non sbaglia la trasformazione Callum Sheedy, 14-0 per il Galles.

18′ Meta per il Galles dopo la revisione del TMO: Sam Parry schiaccia a terra.

16′ Tantissime fasi sui 5 metri italiani per il Galles, azzurri che provano a difendersi in modo estremo.

14′ Nervosismo in campo. Giocatori che si sfidano.

12′ L’Italia esce fuori da questa fase confusionale con un calcio di punizione e può andare a giocarsi una touche sulla linea dei 22 gallesi.

11′ Sono davvero tanti gli errori nella metà campo da parte di entrambe le compagini.

9′ Mischia vinta dal Galles, calcio di punizione.

8′ Sbaglia il kick-off Garbisi, palla lunga.

7′ Arriva la trasformazione di Sheedy.

6′ META GALLES! Gran giocata di Tipuric che trova il buco nella difesa azzurra e poi fa volare Hardy oltre la linea.

5′ Fase molto confusionale questa iniziale della gara, errori da entrambi i lati.

4′ Recupero di palla per il Galles, calcio di punizione e risalgono il campo i padroni di casa.

3′ Italia che attacca bene in orizzontale. Si stanno però chiudendo i gallesi.

2′ Italiani già nei 22 gallesi.

2′ In avanti azzurro, il Galles però sbaglia e Mbandà costringe al tenuto a terra i Dragoni.

2′ Può risalire il campo la squadra azzurra.

1′ Buona raccolta dell’ovale per l’Italia e calcio piazzato per fallo su Lazzaroni.

1′ Si parte.

17.45 Tutto pronto per il kick-off che sarà affidato al Galles.

17.42 Momento degli inni nazionali.

17.40 Entrano in campo le squadre.

17.38 Tanta curiosità in casa azzurra per gli esordi da titolare di Ioane e Varney.

17.35 Le formazioni delle due squadre:

Galles: 15 Liam Williams, 14 Josh Adams, 13 George North, 12 Johnny Williams, 11 Louis Rees-Zammit, 10 Callum Sheedy, 9 Kieran Hardy, 8 Taulupe Faletau, 7 Justin Tipuric, 6 James Botham, 5 Alun Wyn Jones (c), 4 Will Rowlands, 3 Tomas Francis, 2 Sam Parry, 1 Nicky Smith
A disposizione: 16 Elliot Dee, 17 Wyn Jones, 18 Leon Brown, 19 Cory Hill, 20 Aaron Wainwright, 21 Gareth Davies, 22 Ioan Lloyd, 23 Jonah Holmes

Italia: 15 Jacopo Trulla, 14 Luca Sperandio, 13 Marco Zanon, 12 Carlo Canna, 11 Monty Ioane, 10 Paolo Garbisi, 9 Stephen Varney, 8 Braam Steyn, 7 Johan Meyer, 6 Maxime Mbanda, 5 Niccolò Cannone, 4 Marco Lazzaroni, 3 Giosuè Zilocchi, 2 Luca Bigi (c), 1 Danilo Fischetti
A disposizione: 16 Leonardo Ghiraldini, 17 Simone Ferrari, 18 Pietro Ceccarelli, 19 Cristian Stoian, 20 Michele Lamaro, 21 Guglielmo Palazzani, 22 Tommaso Allan, 23 Federico Mori

17.31 Ultimo incontro di questo 2020 per entrambe le compagini che non hanno convinto in questa stagione.

17.27 Meno di 20′ al kick-off della finale per il quinto posto: in campo a Llanelli Galles ed Italia.

17.25 Buonasera e ben ritrovati con l’Autumn Nations Cup di rugby 2020.

Il XV dell’Italia

Buongiorno e benvenuti alla DIRETTA LIVE dell’ultima partita di questo 2020 per la Nazionale italiana di rugby. Scendono in campo alle 17.45 di questo sabato 5 dicembre gli azzurri in quel di Llanelli, dove affronteranno i padroni di casa del Galles nella finalina per il quinto posto dell’Autumn Nations Cup. 

La banda di Franco Smith va a caccia della prima vittoria sul campo (è arrivata quella a tavolino con le Fiji) di questa stagione, molto difficile e ricca ancora di sconfitte. Bigi e compagni hanno alternato alcuni sprazzi di partite giocati bene, provando a dare spettacolo palla in mano, a troppi passaggi a vuoto, con le difficoltà che si sono evidenziate soprattutto nei punti d’incontro e in difesa, con dei buchi fatali, come si è visto contro la Francia nell’ultima uscita.

Il Galles non è assolutamente al top della forma, con il nuovo ct Wayne Pivac che sembra già essere in dubbio. Si gioca anche l’orgoglio in quel di Llanelli e vincere significherà per entrambe le squadre provare a guardare al 2021 con un po’ più di ottimismo. Continua la rivoluzione per Franco Smith che oggi concederà spazio dall’inizio in mediana al padrone di casa Stephan Varney, classe 2001 e di origini gallesi. Occhio anche all’altra novità con l’esordio della forte ala d’origine samoana Monty Ioane.

Appuntamento alle 17.30 per seguire in diretta l’incontro senza perdervi davvero nulla.

gianluca.bruno@oasport.it

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l’11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L’attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell’arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all’Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto LM-LPS/Ettore Griffoni

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Rugby, Autumn Nations Cup: l’Italia combatte un’ora, poi il Galles dilaga

LIVE Juventus-Torino 2-1, Serie A calcio in DIRETTA: i bianconeri sono disordinati contro uno stoico Toro. Madama però vince allo scadere il derby della Mole! Pagelle e highlights