Seguici su

Judo

Judo, Abe e Maruyama si giocano la qualificazione olimpica nei -66 kg in una sfida secca. Manuel Lombardo spettatore interessato

Pubblicato

il

Lo scorso 27 febbraio la Federazione di judo giapponese aveva annunciato 13 dei 14 atleti che faranno parte della squadra olimpica nipponica ai Giochi casalinghi di Tokyo. In seguito allo slittamento delle Olimpiadi al 2021 la All Japan Judo Federation ha poi deciso ugualmente di confermare quei 13 nomi ad oltre un anno di distanza dall’evento (la decisione fu presa a maggio), rimandando però la decisione sul 14° e ultimo judoka da schierare in occasione dell’appuntamento a cinque cerchi. Alla fine si è optato per uno scontro diretto su sfida secca, in programma domenica 13 dicembre verso le otto e mezza del mattino in Italia, che vedrà impegnati due campioni iridati come Hifumi Abe (23 anni) e Joshiro Maruyama (27 anni).

Il vincitore dell’incontro, che si disputerà in quel di Tokyo a porte chiuse, strapperà la qualificazione nella categoria fino a 66 kg maschile completando di fatto il roster del Giappone per le prossime Olimpiadi. Si tratta di un combattimento attesissimo, tra due judoka eccezionali che possono vantare complessivamente tre medaglie d’oro mondiali (due per Abe, una per Maruyama), quattro titoli nazionali (due per parte) e quattordici successi nel World Tour (nove per Abe, cinque per Maruyama) tra Grand Prix, Grand Slam e Masters. A livello internazionale si sono già incontrati quattro volte con un bilancio in perfetta parità di 2-2.

Nel corso del quadriennio olimpico post-2016 questi due fuoriclasse sono sempre saliti sul podio in tutte le gare internazionali disputate (22 in tutto) ad eccezione del Grand Slam di Parigi 2019, quando Hifumi Abe si fece sorprendere al secondo turno da un giovane italiano in rampa di lancio che porta il nome di Manuel Lombardo. Da allora il piemontese classe 1998 si è reso protagonista di una scalata prorompente che lo ha portato fino al vertice del ranking mondiale (e olimpico) di categoria proprio davanti ai due nipponici. L’azzurro, ritenuto uno dei grandi favoriti per la medaglia d’oro a Tokyo, sarà dunque spettatore interessato del match di domenica per scoprire chi sarà il suo rivale principale in occasione del torneo a cinque cerchi. Lombardo ha perso l’unico combattimento effettuato contro Maruyama (GS Dusseldorf 2019), mentre si trova 1-1 nei precedenti con Abe.

[sc name=”banner-article”]

erik.nicolaysen@oasport.it

LA NOSTRA STORIA 

OA Sport nacque l’11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L’attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell’arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all’Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: IJF

Clicca per commentare

Tu cosa ne pensi?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Per scoprire quote, pronostici, bonus, recensioni bookmaker su scommesse sportive e molto altro su sport betting è possibile consultare la nostra nuova sezione dedicata alle scommesse online