Ginnastica artistica, Europei 2020: qualifiche seniores. Turchia miglior squadra, definiti i finalisti di specialità

A Mersin (Turchia) proseguono gli Europei 2020 di ginnastica artistica maschile. Ribadiamo che si tratta di una rassegna continentale di Serie B (per non dire peggio) perché sono assenti tutte le Nazioni di riferimento: Italia, Russia, Francia, Gran Bretagna, Germania, Olanda, Belgio, Svizzera, Spagna hanno deciso di non presentarsi in terra anatolica a causa dell’emergenza sanitaria. Oggi sono andate in scena le qualificazioni degli seniores.

https://www.oasport.it/2020/12/live-ginnastica-artistica-europei-2020-in-diretta-finali-di-specialita-si-assegnano-le-medaglie/

La Turchia è risultata la migliore squadra (251.594 punti) e sabato pomeriggio andrà a caccia della medaglia d’oro nella finale del team event, sfidando Ucraina (250.462) e Ungheria (241.961), mentre Austria (239.226) e Israele (235.760) sono decisamente lontane. Soltanto nona, su dieci partecipanti, la sempre più modesta Romania (227.296). Non sono previsti titoli nel concorso generale individuale, si assegneranno le medaglie soltanto nelle varie specialità.

Per il momento al corpo libero il migliore è stato il bielorusso Yahor Sharamkou (15.033), il quale ha preceduto l’israeliano Artem Dolgopyat (14.933) e l’ucraino Petro Pakhniuk (14.466). Al cavallo con maniglie primeggia il croato Robert Seligman (14.300) davanti all’ungherese Krisztofer Meszaros (14.066) e all’ucraino Petro Pakhiuk (14.066). Agli anelli stoccata del turco Ibrahim Colak: il Campione del Mondo timbra 14.633, stesso punteggio dell’austrriaco Vinzenz Hoeck (14.633) e appena davanti all’ucraino Igor Radivilov (14.600). Al volteggio si mette subito in luce il grande favorito, ovvero l’ucraino Igor Radivilov (14.649), il quale ha preceduto il bielorusso Yahor Sharamkou (14.416) e l’israeliano Artem Dolgopyat (14.350).

Il risultato tecnicamente più rilevante di giornata arriva alle parallele per mano del turco Ferhat Arican (15.333), sono lontanissimi l’ucraino Petro Pakhniuk (14.600) e il bulgaro David Huddleston (14.333). Alla sbarra non delude il croato Tin Srbic, già iridato di specialità: 14.333 per regolare l’ungherese David Vecsernyes (14.133) e l’israeliano Alexander Myakinin (14.033). Appuntato a domenica pomeriggio per le Finali di Specialità.

TUTTI I QUALIFICATI ALLE FINALI

LA NOSTRA STORIA 

OA Sport nacque l’11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L’attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell’arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all’Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.

stefano.villa@oasport.it

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Lapresse

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Sci di fondo, i convocati dell’Italia per Davos. Pellegrino e De Fabiani le punte, presenti anche Graz e Hellweger

Pattinaggio artistico: gli Europei 2021 sono stati ufficialmente cancellati