Ciclismo, Alberto Bettiol nel mirino della Ineos? Giulio Ciccone conteso. Gianni Moscon in uscita?

Il Ciclomercato è particolamente attivo in questo momento dell’anno, ci si sta preparando per la prossima stagione e ci sono un po’ di spostamenti nell’universo del pedale. Tanti cambi di casacca in vista del 2021 e attenzione anche alle operazioni per un futuro più lontano. In vista del 2022 si potrebbe assistere ad alcuni trasferimenti di lusso, in un panorama indubbiamente colpito dalla crisi economica generata dall’emergenza sanitaria. Tre ciclisti italiani di prima fascia potrebbero cambiare squadra nel 2022, come ha annunciato Beppe Conte durante Radiocorsa, trasmissione andata in onda questa sera su RaiSport.

Giulio Ciccone sarebbe nel mirino della Movistar. L’abruzzese compirà 26 anni il prossimo 20 dicembre e nelle ultime due annate è stato in forza alla Trek-Segafredo, formazione con cui gareggerà anche nel 2021. Stiamo parlando di un eccellente prospetto, colpito purtroppo dal Covid-19 nella stagione che volge al termine. Nel 2019 trionfò nel tappone di montagna al Giro d’Italia (a Ponte di Legno, transitando per primo sul Mortirolo), si aggiudicò la maglia azzurrra di leader della classifica scalatori e indossò addirittura la maglia gialla al termine della sesta tappa del Tour de France. Giulio Ciccone piacerebbe molto al direttore sportivo Eusebio Unzuè e potebbe puntare proprio sull’italiano pe le grandi corse a tappe.

Alberto Bettiol non è riuscito a brillare come avebbe voluto nel 2020: 18mo alla Milano-Sanemo, 16mo al Giro delle Fiandre, ritirato alla Liegi e al Giro di Lombardia, poche gioie nelle corse a tappe. Il vincitore del Giro delle Fiandre 2019 punta a una grande annata nelle Classiche Monumento, sempre con la casacca della EF, ma il 27enne toscano potrebbe avere un futuro ancora più roseo e sarebbe addirittura nel mirino della Ineos. La corazzata inglese sarebbe interessata all’azzuro in vista del 2022, senza dimenticarsi della chiacchierata offerta avanzata dalla Ineos nei confronti di Vincenzo Nibali proprio per quell’anno.

Gianni Moscon è reduce da un’annata decisamente insufficiente, resterà alla Ineos Grenadiers nel 2021 ma dovrà decisamente dimostrare qualcosa di positivo per prolungare il rapporto con una delle formazioni di riferimento del World Tour. Per il 26enne trentino ci sarebbe un interessamento della AG2R Citroen, che lo vorrebbe per le corse di un giorrno.

LA NOSTRA STORIA 

OA Sport nacque l’11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L’attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell’arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all’Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.

stefano.villa@oasport.it

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Lapresse

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.

TAG:
Alberto Bettiol Gianni Moscon Giulio Ciccone

ultimo aggiornamento: 10-12-2020


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Volley femminile, Conegliano immensa in Champions League: demolito il Fenerbahce (3-0) e quarti in ghiaccio!

Basket, Eurolega: successi importanti per Real Madrid e Valencia, cade il Baskonia. Vittorie di Olimpiacos e Berlino