Basket, Virtus Roma: la FIP formalizza la rinuncia alla Serie A 2020-2021 e riscrive la classifica

La Federazione Italiana Pallacanestro, in una nota diffusa poco fa, ha ufficializzato tanto la rinuncia della Virtus Roma a disputare il prosieguo di quel che resta del campionato di Serie A 2020-2021 (che, dunque, rimane con 15 squadre al suo attivo) quanto le conseguenze di ciò.

Il Giudice Sportivo Nazionale, preso atto della volontà dichiarata dalla società capitolina di non continuare dopo dieci giornate, ha annullato tutti i risultati fin qui conseguiti (due vittorie e sette sconfitte), inflitto una multa di 600.000 euro (12 volte la tassa d’iscrizione), concesso al club la sola possibilità di iscriversi al primo campionato senior a libera partecipazione, inibito il presidente pro tempore Alessandro Toti (figlio di Claudio) fino al 10 giugno prossimo, trasmesso gli atti all’Ufficio Tesseramento per lo svincolo degli atleti.

In questo senso, numerosi sono già gli occhi sui pezzi che si vanno a perdere della Virtus costruita in estate (Chris Evans a parte, data la rottura del tendine d’Achille che lo ha messo KO per la stagione). Smentito, almeno al momento, un interesse di Reggio Emilia per Anthony Beane, su Tommaso Baldasso ci sarebbe la Fortitudo Bologna e su Luca Campogrande la Reyer Venezia, mentre radio mercato riporta anche di Cantù con qualche pensiero su Dario Hunt, il quale era finito in battaglia fuori dal campo con il club.

Questa la nuova classifica, con i due punti delle vittorie su Roma tolti a tutte tranne Fortitudo Bologna e Brescia, che contro la squadra allenata da Piero Bucchi aveva perso.

1 Milano 18
2 Brindisi 16
3 Virtus Bologna, Trento 10
5 Sassari, Pesaro, Venezia, Reggio Emilia, Cremona, Treviso 8
11 Varese, Brescia 6
13 Cantù, Trieste 4
15 Fortitudo Bologna 2

La sequenza delle squadre che riposeranno, stante l’uscita di scena di Roma, sarà la seguente: Trieste (partita rinviata che non si giocherà mai)-Cremona-Reggio Emilia-Trento-Virtus Bologna-Treviso, limitandosi al solo girone d’andata.

Per uno strano scherzo del destino, in queste due stagioni ci sono alcune combinazioni di partite, prima per il Covid-19 e poi per la rinuncia romana, che non si sono mai avute. Resterà il caso di Roma-Cantù, Treviso-Roma, Trieste-Roma, Roma-Trento, Roma-Varese e Roma-Reggio Emilia. E il destino, in particolar modo, lega in modo beffardo Roma e Cantù. Fu proprio il club lombardo a giocare, al PalaTiziano, l’ultima partita in A prima dell’autoretrocessione in A2 con i capitolini, mentre quella dello scorso 22 novembre al PalaDesio ha il sapore dell’ultima della Virtus in Serie A.

federico.rossini@oasport.it

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l’11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L’attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell’arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all’Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.

CLICCA QUI PER TUTTE LE NEWS SUL BASKET

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Credit: Ciamillo

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.

TAG:
Basket Serie A 2020-2021 Virtus Roma

ultimo aggiornamento: 10-12-2020


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Basket, Eurolega 2020-2021: l’Olimpia Milano si prepara ad affrontare l’esame Barcellona

F1, Valtteri Bottas: “Posso fare molto meglio”