Basket, Serie A1 femminile: vittorie per Ragusa, Sesto San Giovanni ed Empoli

Si sono disputati oggi tre match del massimo campionato femminile di basket e a imporsi sono state Ragusa, con una netta vittoria in casa di Campobasso; Sesto San Giovanni, con la Geas che ha espugnato il campo di Broni; e infine Empoli, che vince con San Martino di Lupari.

Netta vittoria di Ragusa, che contro La Molisana Campobasso ottiene un successo esterno mai messo realmente in dubbio. Dura metà primo quarto l’equilibrio sul parquet, con le ospiti che guidano e le padrone di casa che rispondono colpo su colpo. Ma dopo la tripla di Wojta che dopo 4 minuti dà l’11-10 per Campobasso arriva il primo break delle siciliane, che con un gioco da tre punti di Nicolodi tornano avanti, poi allungano con la tripla di Nicole Romeo per il parziale di 8-0 e si va al primo riposo sul 16-23. Ma è il secondo quarto a vedere Ragusa scappare via. Una giocata da tre punti di Harrison e tre triple di Trucco e Tagliamento (2) fanno volare le ospiti sul 18-37 dopo due minuti e mezzo di gioco. Prova una reazione con Campobasso, con due triple consecutive di Marangoni, ma Ragusa gestisce e va al riposo lungo avanti 28-53. Il secondo tempo inizia con un nuovo parziale di 7-0 per le siciliane, che a quel punto possono gestire il match e arrivare comodamente allo scadere. Ragusa si impone così per 56-81, con Nicole Romeo miglior marcatrice con 15 punti, ma ben sei giocatrici ospiti in doppia cifra, mentre per le padrone di casa top scorer è Valentina Bonasia con 12 punti.

Bella vittoria di Sesto San Giovanni, che contro Broni dà la scossa fin dal primo quarto per vincere il match. Primi quattro minuti in equilibrio a Broni, prima che la Geas dia la prima accelerata, con un parziale di 7-0 cui le padrone di casa faticano a rispondere. Un canestro Broni interrompe la serie, ma è solo un momento, perché la tripla di Ilaria Panzera ridà slancio alle lombarde, che con un secondo parziale di 11-1 volano via e vanno al primo riposo avanti 9-22. Reagiscono le padrone di casa a inizio secondo quarto con 5 punti di Rulli e la tripla di Togliani che vale il -6. Gilli ferma, però, la rimonta di Broni con una tripla e Sesto San Giovanni riallunga nel finale di primo tempo e va al riposo avanti 20-34. Match chiuso nel terzo quarto, con la Geas che domina, piazza un primo parziale di 10-0, poi rifiata un attimo e nel finale di tempo allunga nuovamente per il 25-55 con cui si va all’ultimo break. Non cambia la musica nell’ultimo quarto e Sesto si impone così per 36-69, con Costanza Verona miglior marcatrice con 14 punti, davanti a Gwathmey e Oroszova con 12 e Panzera con 11, mentre per le padrone di casa top scorer è Sara Madera con 8 punti.

Più equilibrata la vittoria di Empoli, che contro San Martino di Lupari compie una bellissima rimonta che si concretizza nell’ultimo quarto. Partenza a razzo per le ospiti, che volano subito sull’8-0, ma nella seconda parte di quarto le triple di Premasunac e Smalls accorciano il divario e si va al primo break sul 12-17. Sono sempre Smalls e Premasunac a guidare Empoli nel secondo quarto, con le toscane che tornano a -1, mentre dall’altra parte sono Sulciute e Pasa a mettere punti pesanti sul tabellino. Chagas mette una tripla per il 20-26, ma risponde Anderson ed è di nuovo Smalls da oltre l’arco a mandare tutte negli spogliatoi con le ospiti avanti 24-31. L’avvio di terzo quarto sembra ricalcare il primo tempo, con le ospiti a fare la partita, Empoli provare a reagire, ma la tripla della Filippi dopo 4 minuti dà il massimo vantaggio per San Martino di Lupari sul 31-44. Qui, però, la musica cambia. Baldelli prima e Ravelli poi segnano da oltre l’arco, le ospiti non trovano più la via del canestro ed Empoli torna a -3. Due triple di Ciavarella ridanno fiato alle ospiti, ma Smalls e Narviciute riportano sotto le toscane e si va all’ultimo riposo sul 47-50. Mathias porta a -1 la squadra di casa, poi due canestri di Anderson riportano a +5 il punteggio, ma ancora una volta si blocca San Martino e sono ancora Mathias e Smalls a chiudere la rimonta e portare Empoli avanti 57-55. A 42 secondi dal termine manca il libero del pareggio Pasa e, così, Empoli si impone così per 59-58, con Smalls miglior marcatrice con 17 punti, seguita da Mathias con 15 per le padrone di casa, mentre per le ospiti top scorer è Anderson con 24 punti, che però non bastano.

Credits: Ciamillo

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Volley, SuperLega: Trento schiaccia Piacenza e risale, continua la favola di Vibo Valentia. Ok Ravenna

Volley femminile, Serie A1: Casalmaggiore batte Bergamo al tie-break nel derby lombardo