Pattinaggio artistico, Mikhail Kolyada con il cuore e con la testa vince la Rostelecom Cup 2020

Testa e cuore. Mikhail Kolyada ha vinto con merito la gara individuale maschile alla Rostelecom Cup 2020, terza tappa del circuito ISU Grand Prix 2020-2021 di pattinaggio artistico in fase di svolgimento alla Mega Sport Arena di Mosca (Russia), proseguendo l’incoraggiante ripresa avviata dopo lo stop forzato da una sinusite cronica.

L’allievo di Alexei Mishin ha sbaragliato la concorrenza proponendo una performance di grande spessore, ornata da un pattinaggio elegante e da elementi tecnici di alto profilo, dimostrando strategia e cervello da vendere: dopo un inizio pressoché perfetto contrassegnato dall’esecuzione di due quadrupli toeloop, di cui il primo atterrato con il triplo toeloop, il nativo di San Pietroburgo ha infatti mandato a vuoto il primo axel, ruotandolo solo semplice, recuperandolo però successivamente sia in combinazione con il doppio toeloop che singolo nella seconda metà del programma. Un buon triplo rittberger, il triplo lutz combinato con l’euler/triplo salchow e il predominio assoluto sul secondo punteggio hanno quindi spinto la medaglia di bronzo ai Mondiali del 2018 in quota 188.55 (93.55, 95.00) nel segmento, totalizzando 281.89.

Niente da fare quindi per Morisi Kvitelashvili, in testa dopo lo short, che ha dovuto cedere il passo all’avversario. Prova comunque positiva quella del georgiano che, dopo una partenza promettente impreziosita dal triplo axel e dalle due combinazioni quadruplo salchow/triplo toeloop e quadruplo toeloop/doppio toeloop, ha sofferto nella seconda parte della prova, cadendo nel quadruplo toeloop e realizzando in modo non idoneo il salto di collegamento euler tra il triplo flip e il triplo salchow, ottenendo comunque 176.24 (88.74, 88.50) per 275.80, sette punti in più di Petr Gumennik, terzo con 172.21 (89.31, 84.90) per 268.47 frenato da una caduta nel quadruplo salchow singolo e da un rocambolesco inciampo nei passi di transizione tra il triplo axel e la trottola fly camel.

Podio sfiorato in rimonta infine per Andrei Mozalev che, con il secondo libero, ha cercato di risalire la china confezionando una prestazione composta da due quadrupli toeloop (uno agganciato al doppio toeloop) e due tripli axel in zona bonus, mancando però il quadruplo flip, ruotato solo doppio, e dovendosi quindi accontentare della quarta posizione con 180.68 (93.18, 87.50) per 266.69.

CLASSIFICA FINALE INDIVIDUALE MASCHILE

FPl. Name Nation Points SP FS
1 Mikhail KOLYADA RUS 281.89 3 1
2 Morisi KVITELASHVILI GEO 275.80 1 4
3 Petr GUMENNIK RUS 268.47 2 6
4 Andrei MOZALEV RUS 266.69 6 2
5 Dmitri ALIEV RUS 265.11 5 5
6 Evgeni SEMENENKO RUS 260.78 7 3
7 Makar IGNATOV RUS 260.78 4 7
8 Roman SAVOSIN RUS 250.07 8 8
9 Ilya YABLOKOV RUS 242.52 10 9
10 Vladimir LITVINTSEV AZE 239.79 9 10
11 Artem KOVALEV RUS 212.50 11 11
12 Alexander LEBEDEV BLR 182.30 12 12

fabrizio.testa88@gmail.com

LA NOSTRA STORIA 

OA Sport nacque l’11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L’attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell’arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all’Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI PATTINAGGIO ARTISTICO

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Valerio Origo

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Canoa velocità, nove azzurre in raduno a Castel Gandolfo per dei test valutativi

Valentino Rossi correrà la 12 Ore del Golfo. Il Dottore guiderà una Ferrari 488