NASCAR Xfinity Series, Austin Cindric vince il duello con Chase Briscoe e conquista il titolo

Austin Cindric ha vinto la NASCAR Xfinity Series 2020. Il #22 del Team Penske si è imposto nel ‘Championship 4’, la corsa che elegge il campione della categoria. Il figlio di Tim Cindric, uno dei boss della storica formazione americana, ha gestito la pressione della gara finale ed ha vinto meritatamente il titolo.

La Ford Mustang #22, campione della ‘regular season’, ha conquistato sei competizioni delle 33 disputate mostrando una costanza incredibile. Nonostante dei mediocri Playoffs, Cindric è riuscito ad arrivare alla tappa conclusiva grazie ai punti conquistati durante le prime 26 prove.

Egli infatti non vinceva una gara dalla competizione di Daytona dello scorso agosto. Il nuovo campione, al secondo anno completo nella categoria, ha riportato 13 Top3 e cinque successi, un risultato notevole per un pilota che nel 2020 ha colmato il suo principale limite: gli ovali. Ricordiamo infatti che Cindric è un maestro dei road course e che, prima di quest’anno, non aveva mai vinto nella speciale tipologia di tracciati che compongono la NASCAR.

Dopo aver risolto questo ‘problema’, Cindric è diventato uno dei grandi candidati al successo e non ha deluso le attese. L’alfiere di Penske esce vincitore da un bellissimo duello con Chase Briscoe. Il #98 dello Stewart-Haas Racing è il più sconfitto al termine del Championship 4. Quest’ultimo chiude la ‘F2’ della seguitissima serie statunitense con nove affermazioni all’attivo e la certezza di entrare nella Cup Series 2021.

L’addio di Clint Bowyer ha permesso infatti al nativo dello Stato dell’Indiana di accedere alla classe regina sulla vettura #14 dell’équipe di Gené Haas. Discorso differente per il campione uscente Cindric. Quest’ultimo accederà solo nel 2022 alla Cup Series con il Woods Brothers Racing, squadra satellite di Penske che attualmente ha tra le proprie fila Matt DiBenedetto #21.

Alla finale del campionato sottolineiamo Justin Haley e Justin Allgaier. Il primo non è mai stato della partita nella competizione di Phoenix (Arizona) Il #11 del Kaulig Racing ha vinto in tre occasioni, tutte le volte all’interno di un ‘Superspeedway’. Haley è chiamato alla conferma il prossimo anno ed ha tutte le carte in regola per far bene.

Per la terza volta in carriera, Justin Allgaier perde il titolo all’ultimo round. Il #7 del Jr Motorsport ha perso ogni occasione di vincere il campionato con una strategia sbagliata che ha compromesso una corsa che poteva essere vinta. Il 35enne nativo dello Stato dell’Illinois, chiude l’undicesimo anno nel Xfinity Series con 3 nuove affermazioni, due a Richmond ed una a Dover.

La NASCAR Xfinity Series 2020 incorona Harrison Burton come il campione della classifica riservata ai rookie. Il figlio di Jeff Burton, ex pilota della Cup Series che attualmente commenta la categoria per NBC, chiude la stagione con quattro sigilli. Il pilota #20 del Joe Gibbs Racing ha perso ogni possibilità di giocarsi il titolo in seguito ad un problema che lo ha costretto al ritiro nell‘Elimination Race del ‘Round of 12’ al Charlotte Roval (North Carolina).

Harrison è chiamato alla conferma il prossimo anno insieme al 22enne Noah Gragson. Il #9 del Jr Motorsport, primo nell’opening round di Daytona e nella tappa estiva di Bristol, è stato eliminato prima della finale dopo aver cercato in tutti i modi un pass per l’epilogo di Phoenix. Gragson è stato uno dei migliore nei Playoffs grazie a sei Top3 in otto prove.

Attendiamo conferme nel 2021 anche da Brandon Jones, #19 del Joe Gibbs Racing. Il pilota Toyota ha inseguito la finale con delle ottime performance nel ‘Round of 8’, ma non è riuscito a passare il turno.

La NASCAR Xfinity Series 2020 saluta Ross Chastain. L’uomo delle angurie, così soprannominato per la sua tenuta di cocomeri in Florida, debutterà nella Cup Series 2021 con la Chevrolet Camaro #42 del Chip Ganassi Racing. Chastain non ha mai vinto in questo 2020, ma è sempre stato in lizza per il successo.

Con tante sorprese e duelli all’ultimo giro si conclude una spettacolare annata per la NASCAR Xfinity Series, categoria pronta a stupire nel 2021 con nuove sfide all’ultimo giro.

CLICCA QUI PER TUTTE LE NOTIZIE SULLA NASCAR

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: LaPresse

Leggi tutte le notizie di oggi su OA Sport

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

F1, David Coulthard sull’arrivo di Sainz in Ferrari: “Resisterà sei mesi, se non batterà Charles Leclerc”

Nuoto, Marco Orsi: “Abbiamo solo un’ora e mezza d’aria al giorno. Tamponi e distanziamento: la ISL funziona bene”