Scacchi, Torneo dei Candidati 2020: altro rinvio per la seconda metà. Si riprende nella primavera 2021

La storia del Torneo dei Candidati 2020 inizia ad assumere contorni di difficile definizione. Dopo l’inizio in piena prima fase della pandemia di coronavirus, lo stop dopo metà torneo causa blocco dei voli da e per la Russia di alcuni Paesi e l’iniziale riposizionamento dal 1° novembre prossimo, la FIDE annuncia un nuovo rinvio, questa volta alla primavera del 2021.

Nel comunicato ufficiale che testimonia il nuovo posticipo si apprende che due degli otto giocatori impegnati (di cui non è stata rivelata l’identità) non avevano ancora ricevuto il via libera per tornare a Ekaterinburg, condizione necessaria perché si potesse riprendere. Proprio per questo, la Federazione internazionale si prenderà del tempo per comunicare la nuova sede e il nuovo periodo di svolgimento, fatto salvo il match per il Campionato del Mondo programmato per novembre-dicembre dell’anno venturo.

La FIDE annuncia inoltre che la sede e le date della seconda metà del Torneo dei Candidati verranno comunicati due mesi prima della ripresa. Il protocollo verrà sviluppato sulla base di altri tornei di alto livello e delle raccomandazioni delle autorità locali.

La prima parte del torneo si è svolta nello scorso marzo a Ekaterinburg, con l’interruzione arrivata dopo il settimo dei 14 turni previsti. La stessa Ekaterinburg avrebbe dovuto ospitare la seconda parte, con Tbilisi, capitale della Georgia, che aveva assunto il ruolo di sede di riserva nel caso fossero sorti problemi. La FIDE, per quel che riguarda Ekaterinburg (pur mai citata nel comunicato), si era detta pronta a fornire misure speciali, compreso un hotel di primissimo piano convertito in un luogo isolato per i protagonisti, ed aveva inoltre sentito i pareri dei giocatori con tutti i pro e i contro del caso.

Questa è la classifica a metà torneo, al quale aveva rinunciato l’azero Teimour Radjabov proprio a causa delle problematiche legate al coronavirus galoppante:

1 Maxime Vachier-Lagrave (FRA), Ian Nepomniachtchi (RUS) 3.5
3 Fabiano Caruana (USA), Alexander Grischuk (RUS), Wang Hao (CHN), Anish Giri (NED) 2.5
6 Ding Liren (CHN), Kirill Alekseenko (RUS) 2

federico.rossini@oasport.it

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Maria Emelianova / FIDE

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Vuelta a España 2020: la startlist e l’elenco completo dei partecipanti. Presenti Froome, Roglic e Formolo

Giro d’Italia 2020: Diego Ulissi, otto vittorie di tappa nella Corsa Rosa. Ora manca una grande classica come ciliegina alla carriera