Rugby, Sei Nazioni 2020: la Scozia vince contro un brutto Galles

È la Scozia a vincere il primo match del Super Sabato del Guinness Sei Nazioni 2020 e lo fa al termine di un match sicuramente non bello, dove si sono viste in campo due squadre chiaramente imballate dopo mesi di stop. È un Galles troppo brutto quello che cede a Llanelli contro una Scozia che sale momentaneamente in vetta alla classifica affiancando l’Irlanda.

Parte forte la Scozia, che nella fase iniziale mette sotto pressione il Galles e dopo 2 minuti conquista una punizione piazzabile, ma Finn Russell non trova i pali. Insiste la Scozia, più convinta e convincente e al 10’ Russell non sbaglia la punizione ed è quindi vantaggio per gli ospiti. Gioca male il Galles, commette tanti errori banali, così la Scozia può gestire senza sofferenza il minimo vantaggio. Al 19’ ancora un fallo dei padroni di casa concede una touche sui 5 metri ai ragazzi di Townsend, ma un avanti nega la chance agli ospiti.

Ospiti che dominano in tutte le situazioni di gioco, con il Galles che fatica in touche, soffre in mischia e non riesce a impostare un gioco palla in mano. Serve mezzora per vedere i padroni di casa finalmente accelerare e portarsi a un passo dalla linea di meta. Azione prolungata, con diversi pick&go e alla fine è Rhys Carrè a schiacciare in meta e il Galles va avanti 7-3. Ritmi bassi al Parc y Scarlets e si arriva a tempo scaduto quando la Scozia ha una chance dalla piazzola e Adam Hastings mette i tre punti che mandano le squadre al riposo sul 7-6.

Prova a cambiare ritmo il Galles a inizio ripresa, anche se le due squadre continuano a faticare a rendersi pericolose in attacco. Non riesce, dunque, a decollare la partita che si trascina con tanti falli da una parte e dall’altra, ma con i padroni di casa particolarmente fallosi. Così col passare dei minuti è la Scozia a prendere in mano il match, a guadagnare terreno e possesso e all’ora di gioco, dopo l’ennesima infrazione gallese, conquistano una touche nei 22 avversari.

E dalla seguente maul arriva un carrettino dominante che si invola fino all’area di meta e alla fine è Stuart McInally a schiacciare e Scozia che si riporta in vantaggio sul 7-11. Un paio di errori banali da parte della Scozia, che concedono due punizioni evitabili, permettono prima al Galles di risalire il campo e, poi, ad Halfpenny di andare sui pali e padroni di casa che si riavvicinano a -1 al 66’. Scozia che gestisce il vantaggio minimo, mantenendo il dominio territoriale e obbligando il Galles a risalire il campo. Passano i minuti e il Galles non riesce a riportarsi in zona d’attacco e, così, arriva l’ultimo piazzato di Hogg a tempo scaduto e la Scozia vince 10-14.

CLICCA QUI PER TUTTE LE NOTIZIE DI RUGBY

duccio.fumero@oasport.it

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Shutterstock

Leggi tutte le notizie di oggi su OA Sport

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.

TAG:
Galles Scozia Sei Nazioni 2020

ultimo aggiornamento: 31-10-2020


Subscribe
Notificami
1 Comment
Newest
Oldest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments
OLIMPIONICO
OLIMPIONICO
10 mesi fa

SCOTLAND !

F1, Alexander Albon: “Soddisfatto del sesto posto, con un decimo in meno sarei stato a fianco di Max”

Atp Vienna 2020, la nuova classifica di Lorenzo Sonego e dove può arrivare vincendo la finale! Si vola nel ranking Atp!