NFL 2020-2021 (7a settimana): cadono i Seahawks, gli Steelers fermano i Titans e rimangono gli unici imbattuti



La settima settimana della NFL 2020-2021 inizia a definire la situazione nelle due Conference. Nella AFC i Kansas City Chiefs dominano contro i Denver Broncos e si confermano la squadra da battere, ma impressionano i Pittsburgh Steelers che rimangono gli unici imbattuti dopo aver piegato a domicilio i Tennessee Titans. Nella NFC ancora una prova di forza dei Tampa Bay Buccaneers, mentre vincono anche i Green Bay Packers e gli Arizona Cardinals che piegano all’overtime i Seattle Seahawks.  Andiamo, quindi a vedere, partita per partita, cos’è successo nella settima settimana della NFL.

I MATCH DELLA SETTIMA SETTIMANA DELLA NFL:

Tennessee Titans (5-1) – Pittsburgh Steelers (6-0) 24-27: la sfida tra le due imbattute della AFC va agli Steelers al termine di un match incredibile. I giallo-neri volano 24-7 nel primo tempo grazie alle due mete su ricezione di Johnson e alla corsa di Snell, con una squadra che appare in controllo. Dopodiché Tennessee torna in corsa con le mete di Henry su corsa e AJ Brown con una ricezione da 73 yds e arriva al field goal per il possibile pareggio a pochi secondi dalla fine, ma Gostkowski sbaglia malamente e Pittsburgh può procedere sul 6-0. Roethlisberger chiude con 268 yds, 2 td e ben 3 intercetti, mentre Tannehill risponde con 220 yds e 2 mete. Per gli Steelers bene Conner con 82 yds su corsa e Smith-Schuster da 85 su ricezione, con Johnson che riceve per 80 e 2 mete. Per Tennessee, Henry viene fermato a 75 yds su corsa, mentre AJ Brown domina con 153 su ricezione.

Loading...
Loading...

Arizona Cardinals (5-2) – Seattle Seahawks (5-1) 37-34 dopo overtime. La NFC West non tradisce mai. Seattle spreca due vantaggi importanti e si fa riacciuffare da Arizona, che poi va a vincere all’ultimo istante dell’overtime con un field goal di Gonzalez. Fino a quel momento era successo di tutto. Seahawks che partono 10-0 con il primo td di Lockett (oltre 200 yds per lui) su ricezione e un field goal di Myers, ma Hopkins segna la meta dei Cadinals per il 7-10. Nel secondo quarto ancora Myers, quindi una corsa di Hyde da 24 yds riportano Seattle avanti 20-7, ma Arizona non molla. Kirk riceve per 7 yds, ma Lockett va di nuovo in meta con un lancio da 47 yds per il 27-14. Gonzalez chiude il primo tempo con il calcio del 17-27, mentre nel terzo quarto ci pensa lo stesso Murray a correre in meta per il 24-27. I due Qb iniziano a lanciare intercetti, ma Wilson ha modo di spedire in end-zone Lockett per la terza volta nel quarto periodo per il 34-24. Sembra tutto concluso, ma i Cardinals ci credono e vanno al pareggio all’ultimo secondo con la meta di Kirk su ricezione e il calcio di Gonzalez. Nell’overtime buon drive di Seattle, sprecato dal terzo intercetto di serata di Wilson, allora Gonzalez decide il match a pochi secondi dalla fine con field goal da 48 yds per il 37-34 finale. NFC West di altissimo livello. Seahawks ancora in vetta 5-1, ma Cardinals con 5-2 e LA Rams in scia.

New Orleans Saints (4-2) – Carolina Panthers (3-4) 27-24: sfida importante nella NFC South vinto da Brees e compagni. Match sbloccato dal Qb che lancia per Cook il 7-0 prima del field goal di Slye per il 7-3 che chiude il primo quarto. Brees corre per una yard e segna il 14-3, quindi Bridgewater manda in meta DJ Moore con un lancio da 74 yds per 14-10. Ancora DJ Moore va a segno con una ricezione da 7 yds, prima del td di Harris su lancio di Brees. Si va al riposo sul 21-17 per i Saints che segnano il field goal del 24-17 nel terzo quarto, prima che Samuel con una corsa da 5 yds pareggi i conti. Nel quarto periodo l’equilibrio regna sovrano, ma ci pensa un calcio di Lutz dalle 43 a 7:55 dalla fine a chiudere i conti. New Orleans si rilancia sul 4-2, mentre Carolina perde ancora un match di una segnatura.

Houston Texans (1-6) – Green Bay Packers (5-1) 20-35: dopo il brutto ko di Tampa, i Packers si rimettono in corsa e passeggiano a Houston chiudendo i conti già nel primo tempo, chiuso sul 21-.0 con tre mete lanciate da Rodgers, una per Adams, una per Sternberger e una per Taylor. Nella ripresa i Texans si scuotono e provano a creare qualcosa con Watson, ma un ennesimo td di Adams (13 ricezioni per 196 yds e due mete) chiude i conti. Rodgers pennella con 283 yds e 4 mete, Watson risponde con 309 yds e 2 td, con l’ex di turno, Cobb, che riceve per 95 yds. Green Bay torna al successo e vola sul 5-1 nella NFC North, mentre per Houston la stagione si chiude qui.

Las Vegas Raiders (3-3) – Tampa Bay Buccaneers (5-2) 20-45: ancora una grande prestazione sui due lati del campo per i Bucs che partono bene, si fanno quasi riprendere, quindi nell’ultimo periodo dominano 21-3 e chiudono i conti. Ancora un ottimo Brady da 369 yds e 4 td, mentre Carr ha troppo poco dal gioco di corsa e quindi deve lanciare tanto. Chiude con 284 yds, 2 mete e un intercetto, ma la difesa di Tampa fa la differenza, il resto lo fa l’attacco con Fournette su corsa, Miller, Evans e Gronkowski su ricezione. I Bucs salgono 5-2 in stagione e dimostrano una crescita davvero importante. Per i Raiders stagione già in bilico.

Negli altri match gli Atlanta Falcons (1-6) subiscono l’ennesima sconfitta in extremis e cadono in casa 22-23 contro i Detroit Lions (3-3) grazie ad un lancio di Stafford (340 yds totali) ricevuto in meta da Hockerson a tempo già scaduto. Falcons che sprecano un vantaggio di 14-10 e sprofondano nella NFC South. Lions che, invece, tornano in parità e inseguono Bears e Packers nella NFC North. Nella AFC East i New York Jets (0-7) fanno sudare i Buffalo Bills (5-2) che vincono in rimonta 10-18 grazie a sei field goal di Bass, mentre per i Jets ennesima pessima prova di Darnold che chiude con 120 yds e 2 intercetti.

In una sfida della AFC North i Cincinnati Bengals (1-5-1) vengono beffati 34-37 dai Cleveland Browns (5-2) all’ultimo secondo, con i rivali che vanno a segno con la ricezione da meta di Peoples-Jones che chiude un parziale di 20-14 che decide il match. Ottimo Mayfield con 5 lanci da td. Sempre nella AFC, passeggiata per 43-16 in casa dei Denver Broncos (2-4) per i Kansas City Chiefs (6-1) che non hanno nemmeno bisogno di forzare. Mahomes chiude con 200 yds e una meta, approfittando dei regali altrui. I New England Patriots (2-4) vengono demoliti in casa dai San Francisco 49ers (4-3) con l’eloquente punteggio di 33-6. I californiani dominano con 197 yds su corsa (ma 2 intercetti di Garoppolo) mentre dall’altra parte Newton ne lancia 3 con 98 yds totali. Attacco inesistente e prima volta sul 2-4 per i bostoniani dal 2000, ovvero dal pre-era Tom Brady.

Nella NFC East il Washington Football Team (2-5) vince in scioltezza 25-3 con i Dallas Cowboys (2-5) che, da quando hanno perso Prescott, sembrano davvero allo sbando. Washington vola sulle corse di Gibson (128 yds e un td) mentre Dallas che chiude con poco più di 130 yds totali in attacco. Infine i Los Angeles Chargers (2-4) superano 39-39 i Jacksonville Jaguars (1-6) in rimonta, con Herbert che lancia 347 yds e 3 td.  Nel Thursday Night match i Philadelphia Eagles (2-4-1) hanno piegato 22-21 i New York Giants (1-6) al termine di un match interno alla NFC East nel quale è successo di tutto. Sfida risolta dal drive conclusivo gestito da Wentz (350 yds e 2 td) con la meta di Scott su ricezione.

La settima settimana si chiuderà con il Monday Night tra Los Angeles Rams (4-2) e Chicago Bears (5-1). Squadre in bye week: Indianapolis Colts, Miami Dolphins, Minnesota Vikings, Baltimore Ravens.

TUTTE LE CLASSIFICHE DELLA NFL 2020-2021

CLICCA QUI PER TUTTE LE NOTIZIE SUL FOOTBALL AMERICANO

alessandro.passanti@oasport.it

Twitter: @AlePasso

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Alena Veasey / Shutterstock.com

Loading...

Lascia un commento

scroll to top