MotoGP, Joan Mir: “Mi aspettavo di più dalle qualifiche, domani punto al podio e provo a vincere”

Joan Mir si appresta ad affrontare domani la prima gara della carriera da leader del Mondiale in MotoGP, ma dovrà farlo scattando dalla quarta fila in dodicesima posizione a causa di una brutta qualifica. Lo spagnolo della Suzuki non è riuscito a trovare il giusto feeling sul giro secco nel Q2, inoltre si è visto cancellare il proprio miglior tempo (lo avrebbe portato forse in terza fila) per averlo ottenuto in regime di bandiere gialle. Si profila dunque una domenica molto intensa per il maiorchino, chiamato ad una grandissima rimonta per provare a salire sul podio per la sesta volta in stagione e soprattutto per conservare la leadership del campionato.

Mi aspettavo di più dalle qualifiche per come mi sentivo nelle FP4, ma con la gomma morbida anteriore non mi sentivo competitivo – ha dichiarato l’iberico al termine delle prove ufficiali -. Forse avrei dovuto provare la media e ora ne paghiamo le conseguenze per non averlo fatto. Quando ho visto la bandiera gialla ho tagliato per risparmiare gomme ma alla fine abbiamo preso una posizione che oggi non ci aspettavamo. La cosa positiva è che il mio ritmo è buono e che abbiamo potuto testare alcune cose di setup“.

La strategia oggi non è stata perfetta, ma ormai è andata – prosegue Mir (fonte: MotoRaceNation.com) -. Il giorno importante è domani, e se la temperatura è come oggi posso usare la media, vedremo. Con la soft ho problemi ma con la media va tutto bene L’obiettivo per la gara? Salire sul podio e cercare di vincere. Alex Rins e Alex Márquez ce l’hanno fatta nell’ultima gara, ma devi correre più rischi e io parto all’interno, che non è positivo. La cosa buona è che ho ritmo, perché ho diverse Ducati arrabbiate dietro di me“.

erik.nicolaysen@oasport.it

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Lapresse

Leggi tutte le notizie di oggi su OA Sport

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Giro d’Italia 2020, Hindley vs Geoghegan Hart: chi è più forte a cronometro? I precedenti di Palermo e Valdobbiadene: britannico favorito

Giro d’Italia 2020: tappa a Sestriere per Tao Geoghegan Hart. Jai Hindley maglia rosa con lo stesso tempo del britannico!