Moto2, risultati FP2 GP Teruel 2020: Sam Lowes cade ma è il più veloce, preoccupano Bezzecchi 11°, Bastianini 13° e Marini 23°


Nemmeno una caduta ferma Sam Lowes (Kalex EG 0,0 VDS). Il britannico, infatti, conferma il suo ottimo momento e chiude in vetta anche la seconda sessione di prove libere del Gran Premio di Teruel, quartultimo appuntamento del Mondiale Moto2 2020. Il vincitore della prima gara della doppietta di Aragon, è finito nella ghiaia nelle fasi calde del turno, ma ha comunque chiuso in vetta con il tempo di 1.51.920 precedendo il padrone di casa Jorge Navarro (Speed Up MB) di 58 millesimi e il suo connazionale Hector Garzò (Kalex Flexbox) di 260.

Quarta posizione per il primo degli italiani, Fabio Di Giannantonio (Speed Up MB) a 289 millesimi, mentre in quinta troviamo lo statunitense Joe Roberts (Kalex Tennor) a 290. Sesto crono per lo spagnolo Jorge Martin (Red Bull KTM Ajo) a 415, settimo per il britannico Jake Dixon (Kalex Petronas) a 419, mentre è ottavo l’australiano Remy Gardner (Kalex Onexox) a 428. Sul tracciato di Aragon chiude al nono posto Nicolò Bulega (Kalex Federal Oil) con un distacco di 581 millesimi, davanti al suo compagno di team, lo spagnolo Edgar Pons, a 614 millesimi.

Loading...
Loading...

Undicesimo Marco Bezzecchi (Sky Racing team VR46) autore anche di una caduta nelle ultime fasi di sessione, con un gap di 648 millesimi, mentre è tredicesimo Enea Bastianini (Kalex Italtrans) a 8 decimi esatti. Si ferma in diciottesima posizione Simone Corsi (MV Agusta) a 1.004 dalla vetta, quindi è ventiduesimo Stefano Manzi (MV Agusta) a 1.162. Delude in ventitreesima piazza Luca Marini (Sky Racing team VR46). L’ex leader della classifica generale (reduce da due “zero” pesantissimi tra Le Mans e Aragon 1) ha accusato ben 1.162 da Lowes, confermando di attraversare un momento non semplice in questa fase della stagione, e domani dovrà conquistare la top14 per evitare di passare dalla Q1. Non va meglio a Lorenzo Baldassarri (Kalex Flexbox) venticinquesimo e sempre più in difficoltà, con un distacco di 1.333. Chiude ventisettesimo, infine, Lorenzo Dalla Porta (Kalex Italtrans) a 1.644.

La sessione ha vissuto anche due bandiere rosse esposte per permettere di pulire la pista dopo la ghiaia portata sul tracciato dalle cadute di Edgar Pons e di Sam Lowes. A questo punto la classe mediana si concentra sulla giornata di domani che scatterà alle ore 11.55 con la terza sessione di prove libere, mentre le qualifiche prenderanno il via alle ore 15.50 con la Q1, mentre la decisiva Q2 inizierà alle 16.15 per la caccia alla pole position.

CLICCA QUI PER TUTTE LE NEWS SUL MOTOMONDIALE

alessandro.passanti@oasport.it

Twitter: @AlePasso

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Lapresse

Loading...

Lascia un commento

scroll to top