Masters 1000 Parigi-Bercy 2020, qualificazioni: Caruso, Cecchinato, Mager e Travaglia in corsa per il main draw. Eliminati Lorenzi e Giannessi

Si è da poco conclusa la prima giornata delle qualificazioni per il Masters 1000 di Parigi-Bercy. Il bilancio per gli italiani è positivo con sei azzurri impegnati: quattro hanno raggiunto la finale mentre gli altri due sono stati eliminati. Il primo a scendere in campo è stato Alessandro Giannessi che purtroppo si è dovuto arrendere al moldavo Radu Albot con il numero 85 del ranking ATP che si è imposto col punteggio di 7-5 6-4.

Si interrompe all’esordio anche l’avventura di Paolo Lorenzi che è stato sconfitto in maniera netta dallo spagnolo Alejandro Davidovich Fokina. Il 21enne nativo di Malaga si è imposto con un doppio 6-1 in un match dominato per larghi tratti e si giocherà l’accesso al main draw contro Salvatore Caruso che ha lottato per oltre due ore e mezza per avere la meglio sull’australiano Marc Polmans. Il siciliano è stato capace di imporsi in rimonta 3-6 6-4 7-6(2).

Molto bene Marco Cecchinato che in poco più di un’ora si è sbarazzato con un perentorio 6-3 6-4 di Jason Jung. Per il palermitano l’ultimo ostacolo verso il tabellone principale è rappresentato dall’argentino Federico Coria. Ottima prestazione anche di Gianluca Mager che dopo essere andato sotto 6-3 contro il colombiano Daniel Elahi Galan Riveros è stato capace di ribaltare la situazione vincendo i due successivi set col punteggio di 6-3 6-4.

A chiudere il quadro degli italiani la strepitosa vittoria di Stefano Travaglia contro il portoghese Pedro Sousa. Il marchigiano dopo aver vinto il primo set 6-3 e aver perso il secondo 4-6 si è trovato sotto 5-2 nel terzo. Qui è iniziato il capolavoro del 28enne nativo di Ascoli Piceno che prima ha tenuto il servizio poi ha ottenuto il break, riportandosi quindi in parità portando il match al tie-break nel quale concede solo 3 punti all’avversario. Travaglia nella finale delle qualificazioni giocherà un tiratissimo derby contro Mager.

CLICCA QUI PER TUTTE LE NOTIZIE DEL TENNIS

salvatore.serio@oasport.it
Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Lapresse

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Basket, Serie A: sesta giornata. La Virtus Roma sbanca Brescia nell’anticipo

LIVE Sonego-Evans 6-3 6-4, Semifinale ATP Vienna 2020 in DIRETTA: l’azzurro vola nella sua prima finale 500 in carriera, domani sfida a Rublev!