Lewis Hamilton batte il record di vittorie di Michael Schumacher: 92 sigilli nel Mondiale. Tutti i numeri


…e dopo il 91, esce il numero 92 sulla ruota di Portimao. Lewis Hamilton, infatti, vince, o per meglio dire domina, il Gran Premio del Portogallo 2020 di Formula Uno e entra ancor più nella leggenda della massima categoria del motorsport. L’inglese, infatti, dopo aver raggiunto il record di 91 successi in carriera di Michael Schumacher al Nurburgring, oggi lo ha distanziato, con il successo sulla pista dell’Algarve. Un numero clamoroso, che va ad impreziosire una carriera letteralmente incredibile. Come spesso capita i numeri sottolineano in maniera eclatante la grandezza di un pilota, per cui andiamo ad analizzarne alcuni.

Il nativo di Stevenage in carriera ha corso 261 Gran Premi, vincendone, dunque, 92. La media è spaventosa: 35.2%, ai quali vanno aggiunti 160 podi totali (quindi solamente in 101 corse non vi è salito) con 3661 punti conquistati, 97 pole position realizzate e 51 giri veloci in gara. Tutto è apparecchiato per il suo settimo titolo iridato (con il quale raggiungerà Michael Schumacher) a lato di statistiche davvero splendenti.

Loading...
Loading...

In questo 2020 il portacolori della Mercedes ha vinto 8 gare sulle 11 disputate. Ne rimangono cinque, per cui potrà arrivare senza problemi alla doppia cifra anche in questa occasione. Tra i vari record che detiene c’è quello del maggior numero di vittorie nello stesso Gran Premio: 8 in Ungheria, quindi 7 nella gara di casa (Gran Bretagna) altro primato. Nella sua stagione d’esordio, il 2007, ha vinto in 4 occasioni, record per un esordiente. La sua prima vittoria arrivò nel GP del Canada del 10 giugno 2007, da quella prima volta ha saputo vincere almeno una gara in ogni campionato, con l’arrivo in Mercedes che lo ha visto distruggere ogni record.

Da quando corre per la scuderia di Brackley ha trionfato ben 70 volte, un record incredibile se si pensa che è stato centrato in sette stagioni (ancora non completate). I suoi 160 podi sono record, ovviamente, come i 17 in una singola stagione (gli è successo in ben 4 occasioni: 2015, 2016, 2018 e 2019). A livello di pole position ha il record di partenze al palo nello stesso GP, quello d’Australia con 8, quindi detiene anche quello delle pole position nella gara di casa, 7 in Gran Bretagna. Nel complesso è partito in prima fila in 155 occasioni su 261, ha percorso in testa oltre 25.000 chilometri e ha condotto 19 gare in una singola annata proprio un anno fa. In 22 occasioni ha vinto una gara conducendo dal primo all’ultimo metro.

A livello di punti i suoi 3661 sono un ovvio primato, come le 44 gare concluse a punti consecutivamente. Nel 2019 ha toccato quota 413 (record per una singola annata) mentre ha concluso in zona punti 224 gare su 261. Questo è un dato veramente spaventoso, con una percentuale dell’86%.

RIEPILOGO VITTORIE LEWIS HAMILTON

2007: 4 vittorie

2008: 5 vittorie

2009: 2 vittorie

2010: 3 vittorie

2011: 3 vittorie

2012: 4 vittorie

2013: 1 vittoria

2014: 11 vittorie

2015: 10 vittorie

2016: 10 vittorie

2017: 9 vittorie

2018: 11 vittorie

2019: 11 vittorie

2020: 8 vittorie

CLICCA QUI PER TUTTE LE NEWS SULLA FORMULA UNO

alessandro.passanti@oasport.it

Twitter: @AlePasso

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Lapresse

Loading...

Lascia un commento

scroll to top