Golf, PGA Tour 2020-2021: Sebastian Munoz il migliore al termine del round d’esordio del The Zozo Championship

Archiviata la parentesi del Vegas swing, il PGA Tour 2020-2021 continua la sua stagione con il The Zozo Championship (montepremi 8 milioni di dollari). L’evento creato in collaborazione tra PGA Tour e Japan Golf Tour doveva disputarsi ad Inzai, nella prefettura di Chiba in Giappone, ma per questa stagione gli organizzatori hanno preferito traslocare sul percorso par 72 dello Sherwood Country Club di Lake Sherwood (California, Stati Uniti).

Al torneo prendono parte i 60 migliori giocatori disponibili del Tour scelti dall’ultima classifica della FedEx Cup, i 7 migliori golfisti del Japan Tour corrente, il podio del Bridgestone Open ed 8 partecipanti invitati dagli sponsor.

Al termine del primo round del The Zozo Championship 2020 troviamo al comando un sorprendente Sebastian Munoz. Il colombiano guida la classifica con lo score di -8 (64 colpi) dopo aver siglato 8 birdie, 2 eagle, 2 bogey ed un doppio bogey. Il sudamericano vanta una lunghezza di margine sull’inglese Tyrrell Hatton e sull’americano Justin Thomas. mentre al quarto posto con il punteggio di -6 troviamo un folto gruppo di partecipanti composto dal sudafricano Dylan Frittelli e dagli statunitensi Harris English, Kevin Kisner, Lanto Griffin e Brian Harman.

Chiudono la top ten con lo score di -5 il canadese Mackenzie Hughes, l’inglese Justin Rose, lo svedese Alex Noren, l’australiano Cameron Smith, il messicano Abraham Ancer, e gli americani Mark Hubbard, Scottie Scheffler e Patrick Cantlay. -4 per lo spagnolo Jon Rahm, che comincia bene la kermesse californiana nonostante l’assenza del suo rivale per la vetta dell’Official Golf World Ranking. Ricordiamo che Dustin Johnson è risultato positivo al covid-19 appena 7 giorni fa.

Pessimo avvio per il campione in carica Tiger Woods. La leggenda americana chiude il giovedì con un disastroso +4 (2 birdie, 4 bogey ed un doppio bogey) ed abbandona, almeno per questo fine settimana, il sogno di diventare il più vincente nella storia del professionismo del massimo circuito americano. Per il momento, salvo clamorosi ribaltoni, il primato resta in coabitazione con Sam Snead. Entrambi sono fermi ad 82 trionfi.

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
C
licca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook

Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: LaPresse

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Basket, Eurolega 2020-2021: un sontuoso Daniel Hackett non basta al CSKA Mosca. Sorridono Valencia e Panathinaikos

Vuelta a España 2020, la tappa di oggi Garray. Numancia-Ejea de los Caballeros: percorso, altimetria, favoriti. Prima recita per i velocisti