Giro d’Italia 2020, Ruben Guerreiro: “Questa vittoria è merito della squadra. Conosco Almeida, è un grande talento”

Continua il momento magico del Portogallo al Giro d’Italia 2020. Mentre Joao Almeida difende la sua maglia rosa, Ruben Guerreiro vince la nona tappa della Corsa Rosa, la quale arrivava in vetta all’erta di Roccaraso. Il lusitano, oltretutto, regala alla EF Pro Cycling il suo secondo successo parziale in quest’edizione del gran tour nostrano. Il sodalizio statunitense, infatti, aveva già vinto sull’Etna con Caicedo.

Finita la tappa, Guerreiro ha commentato la sua eccellente prestazione. Queste le sue parole: “Sono davvero felice per questo successo, me lo meritavo dopo tanti secondi posti. Devo ringraziare la squadra, stanno facendo un lavoro stupendo, non è un caso che avessimo già vinto sull’Etna con Caicedo. Conosco Almeida, è un bravo ragazzo e un grande talento. Questa generazione di corridori portoghesi può fare cose importanti“.

luca.saugo@oasport.it

Twitter: @LucaSaugo

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Lapresse

Leggi tutte le notizie di oggi su OA Sport

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.

TAG:
Giro d'Italia 2020 Ruben Guerreiro

ultimo aggiornamento: 11-10-2020


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

F1, Charles Leclerc: “Oggi non si poteva fare di più, abbiamo sofferto tanto graining con le soft”

Giro d’Italia 2020, Joao Almeida: “La squadra oggi ha fatto un lavoro incredibile. Ho ancora la maglia rosa grazie ai miei compagni”