Giro d’Italia 2020, la classifica degli italiani: Vincenzo Nibali ancora 6°, nessuno scossone

Pochi scossoni in classifica dopo la quarta tappa del Giro d’Italia 2020. La Catania-Villafranca Tirrena ha visto il primo arrivo in volata, con Arnaud Demare (Groupama-FDJ) che ha battuto al fotofinish Peter Sagan (Bora – Hansgrohe) e Davide Ballerini (Deceuninck-Quick Step). Nonostante qualche rischio di qualche buco nei chilometri finali, i migliori sono arrivati tutti insieme. Vincenzo Nibali (Trek – Segafredo) rimane il migliore degli azzurri, al sesto posto a 57 secondi dalla maglia rosa di Almeida, seguito da Domenico Pozzovivo (NTT Pro Cycling). Questa la classifica ‘tricolore’:

6 6 – NIBALI Vincenzo Trek – Segafredo 0:57
7 7 – POZZOVIVO Domenico NTT Pro Cycling 1:01
14 14 – MASNADA Fausto Deceuninck – Quick Step 1:34
23 23 – VISCONTI Giovanni Vini Zabù – KTM 3:42
27 28 ▲1 CARBONI Giovanni Bardiani-CSF-Faizanè 4:27
29 21 ▼8 BRAMBILLA Gianluca Trek – Segafredo 4:52
45 35 ▼10 NIBALI Antonio Trek – Segafredo 8:43
46 46 – CONCI Nicola Trek – Segafredo 9:25
48 48 – FABBRO Matteo BORA – hansgrohe 10:37
52 56 ▲4 MOSCA Jacopo Trek – Segafredo 12:00
59 65 ▲6 RAVANELLI Simone Androni Giocattoli – Sidermec 13:06
61 64 ▲3 VILLELLA Davide Movistar Team 13:35
65 68 ▲3 CICCONE Giulio Trek – Segafredo 14:39
67 74 ▲7 CATALDO Dario Movistar Team 15:43
68 76 ▲8 ULISSI Diego UAE-Team Emirates 15:58
69 78 ▲9 FELLINE Fabio Astana Pro Team 16:12
74 80 ▲6 BATTAGLIN Enrico Bahrain – McLaren 16:26
79 87 ▲8 GANNA Filippo INEOS Grenadiers 18:24
82 88 ▲6 SOBRERO Matteo NTT Pro Cycling 19:04
83 89 ▲6 PUCCIO Salvatore INEOS Grenadiers 19:19
85 94 ▲9 VENDRAME Andrea AG2R La Mondiale 20:30
87 71 ▼16 CONTI Valerio UAE-Team Emirates 20:49
90 97 ▲7 BOARO Manuele Astana Pro Team 21:52
94 99 ▲5 ROMANO Francesco Bardiani-CSF-Faizanè 22:26
98 93 ▼5 ROTA Lorenzo Vini Zabù – KTM 23:43
99 101 ▲2 ZARDINI Edoardo Vini Zabù – KTM 23:51
101 104 ▲3 CHIRICO Luca Androni Giocattoli – Sidermec 23:58
103 63 ▼40 WACKERMANN Luca Vini Zabù – KTM 24:21
107 109 ▲2 CAPECCHI Eros Bahrain – McLaren 25:44
111 111 – BAIS Mattia Androni Giocattoli – Sidermec 26:10
112 112 – TONELLI Alessandro Bardiani-CSF-Faizanè 26:15
113 120 ▲7 BALLERINI Davide Deceuninck – Quick Step 26:28
119 126 ▲7 OLDANI Stefano Lotto Soudal 28:17
120 123 ▲3 FRAPPORTI Marco Vini Zabù – KTM 28:20
125 132 ▲7 BENEDETTI Cesare BORA – hansgrohe 29:32
128 106 ▼22 ZANA Filippo Bardiani-CSF-Faizanè 30:13
131 139 ▲8 CONSONNI Simone Cofidis, Solutions Crédits 32:08
135 136 ▲1 BEVILACQUA Simone Vini Zabù – KTM 33:40
140 151 ▲11 FIORELLI Filippo Bardiani-CSF-Faizanè 35:25
141 152 ▲11 VIVIANI Elia Cofidis, Solutions Crédits 35:30
142 156 ▲14 GUARNIERI Jacopo Groupama – FDJ 35:46
146 131 ▼15 SPREAFICO Matteo Vini Zabù – KTM 36:56
150 170 ▲20 AFFINI Edoardo Mitchelton-Scott 37:57
153 138 ▼15 MAZZUCCO Fabio Bardiani-CSF-Faizanè 38:10
154 153 ▼1 LONARDI Giovanni Bardiani-CSF-Faizanè 38:21
155 171 ▲16 CIMOLAI Davide Israel Start-Up Nation 38:27
156 140 ▼16 BISOLTI Alessandro Androni Giocattoli – Sidermec 38:37

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: LaPresse

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.

TAG:
classifica Domenico Pozzovivo Giro d'Italia 2020 Vincenzo Nibali

ultimo aggiornamento: 06-10-2020


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Classifica Giro d’Italia 2020, quarta tappa: Joao Almeida guadagna 2″ su Caicedo e Nibali. 7° Pozzovivo

Giro d’Italia 2020, Peter Sagan: “A volte capita di perdere per pochi centimetri. Ora devo lottare per difendere la ciclamino”