Giro d’Italia 2020, Joao Almeida: “La squadra oggi ha fatto un lavoro incredibile. Ho ancora la maglia rosa grazie ai miei compagni”

Nuova giornata in maglia rosa per la rivelazione assoluta di questo Giro d’Italia 2020, con il portoghese Joao Almeida che ha tenuto duro conservando il primato della classifica generale al termine della nona tappa con partenza a San Salvo e arrivo in quel di Roccaraso. Nell’ultimo chilometro il corridore lusitano classe 1998 si è staccato in salita dagli altri big ma ha limitato i danni egregiamente, potendo contare ancora su un vantaggio di 30″ nei confronti dell’olandese Wilco Kelderman.

La squadra oggi ha fatto un lavoro incredibile ha dichiarato a fine tappa il capitano della Deceuninck-Quick Step ai microfoni della Rai – Non ho parole per descriverlo, è stata perfetta. Hanno fatto tutto per me e ho ancora la maglia rosa grazie a loro. Sono una persona abbastanza tranquilla come leader. Giornata speciale per il Portogallo? Sono molto contento anche per Ruben Guerreiro, si merita davvero questa vittoria. Complimenti“.

erik.nicolaysen@oasport.it

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Lapresse

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.

TAG:
Giro d'Italia 2020 Joao Almeida

ultimo aggiornamento: 11-10-2020


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Giro d’Italia 2020, Ruben Guerreiro: “Questa vittoria è merito della squadra. Conosco Almeida, è un grande talento”

F1, Sebastian Vettel: “La SF1000 non era veloce, gli aggiornamenti non hanno funzionato in gara”