Giro d’Italia 2020, Geraint Thomas: “Posso essere contento di com’è andata”

La prima piazza di Filippo Ganna, la quarta di Geraint Thomas che ha guadagnato secondi su secondi su tutti i rivali diretti in chiave classifica generale. Una prima tappa di Giro d’Italia 2020 da Monreale a Palermo ricca di soddisfazioni per il Team INEOS Grenadiers che a cronometro si esalta. Il gallese ha rifilato già più di un minuto a Vincenzo Nibali e Jakob Fuglsang, non può che essere entusiasta.

Le sue parole all’arrivo: “C’era vento. Era a raffiche ma sembrava abbastanza regolare. Questo è stato un vantaggio. Penso di essere stato leggermente troppo aggressivo nella fase iniziale perché negli ultimi due chilometri ho iniziato a non avere più le gambe, il che è stato un peccato perché c’era un po’ più di vento contrario, ma ho sicuramente svuotato il serbatoio. Ero cauto in curva perché avevo visto che alcuni ragazzi erano caduti. Non c’erano assolutamente rischi. Posso ancora essere abbastanza contento di come è andata”.

gianluca.bruno@oasport.it

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Lapresse

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.

TAG:
Geraint Thomas Giro d'Italia 2020

ultimo aggiornamento: 03-10-2020


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Paolo Slongo: “Soddisfatti per la prova di Nibali, ma il vento ha cambiato tutto. Partire con 1′ da Thomas non è il massimo”

Giro d’Italia 2020, Jakob Fuglsang: “E’ una giornata da dimenticare. Il vento ha reso pericolosa la gara”