Giro d’Italia 2020, domani primo arrivo in salita: Etna da versante inedito. Altimetria e analisi: si delinea la classifica

Trovare un arrivo in salita già alla terza tappa è un evento particolarmente raro in una grande corsa. Il Giro d’Italia 2020 si è superato e domani proporrà l’insidioso traguardo sull’Etna, dal versante inedito di Linguaglossa-Piano Provenzana. Sarà il primo banco di prova per tutti i big che puntano al successo finale, si arriva alla prima insidia di montagna con una classifica generale già segnata dalla cronometro d’apertura: Geraint Thomas è il migliore dei favoriti della vigilia con 26” su Simon Yates, 1’06” su Vincenzo Nibali e 1’24” su Jakob Fuglsang, senza dimenticarsi di Joao Almeida, il quale precede il britannico di un secondo. Decisamente più attardati Rafal Majka e Steven Kruijswijk, possibili outsider della vigilia.

LIVE Giro d’Italia 2020, Enna-Etna in DIRETTA: pagelle. Nibali il migliore dei big. “Piedi per terra”. Thomas e Yates alla deriva

Andando più nel dettaglio dell’altimetria, cosa ci propone la frazione di lunedì 5 ottobre lunga 150 km? Partenza da Enna, i primi 60 m sono ricchi di sali-scendi ma senza particolari difficoltà. Inizierà poi un tratto in falsopiano di una ventina di chilometri per poi imboccare l’ascesa di Belpasso (non è segnata come GPM ma non va sottovalutata). Successivamente si passerà da Zafferana Etnea, salita di cinque chilometri per arrivare a Milo e poi altra breve ascesa (entrambe non sono segnalate come gran premi della montagna).

Una discesa di otto chilometri condurrà a Linguaglossa, dove incomincia la salita finale. Sono 18,8 km al 6,6% di pendenza media: primi 12 chilometri relativamente regolari attorno al 7%, poi spiana per circa tre chilometri, mentre gli ultimi tre chilometri sono decisamente impegnativi e sfiorano il 9% di pendenza media con punte dell’11%. Si può davvero fare la differenza e sicuramente la classifica generale uscirà ridisegnata: Simon Yates è adatto a questo tipo di salite, attenzione a Vincenzo Nibali che è in crescendo e vuole ben figurare di fronte al proprio pubblico, Geraint Thomas potrebbe ambire alla maglia rosa visto che il compagno di squadra Filippo Ganna la perderà.

CLICCA QUI PER LEGGERE TUTTE LE NOTIZIE DI CICLISMO

stefano.villa@oasport.it

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Lapresse

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Calcio femminile, Serie A 2020-2021: l’Empoli batte il Pink Bari e vola al secondo posto, primo successo per San Marino

Giro d’Italia 2020, Diego Ulissi vince da padrone: battuto Sagan, attacco di qualità a una settimana dal Mondiale