Ginnastica ritmica, Fabriano vince lo scudetto! Baldassarri e compagne si confermano Campionesse d’Italia

Fabriano ha conquistato lo scudetto di ginnastica ritmica. Le Campionesse d’Italia si sono confermate sul trono del Bel Paese al termine dell’avvincente Final Six della Serie A1, nuovo format che ha assegnato il tricolore al PalaRuffini di Torino. Le marchigiane hanno conquistato il quarto titolo consecutivo, ribadendo la loro immensa superiorità tecnica. Nell’atto conclusivo si sono imposte con 13 punti all’attivo, battendo l’Udinese (10) e la Motto Viareggio (7) come da pronostico della vigilia.

La stella Milena Baldassarri ha vinto al cerchio (22.450 punti) battendo Isabelle Tavano (18.000 per l’Udinese), ma ha poi perso lo scontro diretto con l’altra azzurra Alexandra Agiurgiuculese (Udinese) al nastro (21.250 contro 20.250). Fabriano ringrazia anche le eccellenti prestazioni di Sofia Raffaeli, capace di vincere agevolmente alla fune (20.150) e alla palla (22.500), brava anche Talisa Torretti anche se non ha potuto nulla contro Alexandra Agiurgiuculese alle clavette (23.950 contro 21.950).

CLICCA QUI PER LEGGERE TUTTE LE NOTIZIE DI GINNASTICA RITMICA

stefano.villa@oasport.it

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Pier Colombo

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

MotoGP, Francesco Bagnaia: “Oggi mi aspettavo di più sinceramente”

Giro d’Italia 2020, Domenico Pozzovivo: “Nell’ultima discesa ho avuto un problema”