Ginnastica artistica, Aida Colamonici e Giulia Perotti vincono i Campionati Allieve. In luce l’Italia del futuro

In attesa del ritorno in pedana delle big, in programma sabato 17 ottobre con la terza tappa della Serie A, la ginnastica artistica è tornata a essere protagonista nel nostro Paese. Nel weekend sono andati in scena i Campionati Italiani Allieve: a Civitavecchia sono scese in pedana la terza e la quarta fascia (quindi le ragazzine più grandi), dopo che settimana scorsa a Padova si erano date battaglia le A1 e le A2. Il futuro del Bel Paese in ambito ginnico passa da questi appuntamenti e il livello è stato più che buono, anche considerando il fatto che diverse atlete sono state ferme per un lungo periodo a causa dell’emergenza sanitaria. Presenti ben 162 ginnaste, le quali si sono cimentate prima nelle qualifiche interregionali e poi nella finale nazionale.

Tra le allieve 4 (classe ) ha festeggiato Aida Colamonici, allieva della Ginnastica Romana, con 79.325 punti: sentiremo parlare di questa ragazza perché i mezzi sono decisamente molto interessanti, si è confermata Campionessa d’Italia dopo il successo dell’anno scorso. Molto brava tra parallele (21.400) e trave (20.450) dove emerge per le difficoltà importanti portate in pedana, bene anche tra volteggio (19.475) e corpo libero (18.000). Aida ha rifilato oltre tre punti di distacco alla più immediata inseguitrice, ovvero Alessia Ceccarelli (Ginnastica Civitavecchia) fermatasi a 76.250 (19.800 alla tavola, 17.450 sugli staggi, 20.750 sui 10 cm, 18.250 al quadrato) appena davanti alla compagna di squadra July Marano (75.500: 19.650, 18.900, 19.050, 17.900). Giù dal podio due Ferrari (non parenti di Vanessa): Matilde della Ginnastica Heaven è quarta con 75.425, Camilla della Brixia Brescia è quinta con 74.725.

Giulia Perotti si è invece imposta tra le allieve 3 (classe ) con 92.225 punti. La ragazza della Libertas Vercelli ha ottenuto il suo migliore punteggio ai cinghietti (19.400, in questa categoria si utilizza ancora l’attrezzo propedeutico), poi 18.975 al volteggio, 18.500 alla trave, 17.750 alle parallele e 17.600 al corpo libero. Sul podio sono salite anche Emma Fioravanti della Forza e Coraggio (91.625, da segnalare il 20.050 ai cinghietti e il 19.225 alla tavola, paga un 15.500 sui 10 cm) e Nadia Prandelli della Brixia Brescia (90.325).

Il Direttore Tecnico Enrico Casella ha commentato ai microfoni della Federginnastica: “Positivo,sia nei numeri, sia nella qualità, il ritorno alle gare delle allieve dopo circa otto mesi di pausa agonistica. Rispetto agli anni addietro, vedo una crescita tecnica in tutte le zone tecniche nonostante la ripresa non sia stata semplice per nessuno – dobbiamo solo augurarci di poter proseguire in tutta sicurezza e che riaprano palestre e società tutt’ora ancora chiuse”.

CLICCA QUI PER TUTTE LE CLASSIFICHE E I PUNTEGGI DEI CAMPIONATI ITALIANI ALLIEVE

CLICCA QUI PER LEGGERE TUTTE LE NOTIZIE DI GINNASTICA ARTISTICA

stefano.villa@oasport.it

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: pagina Facebook Ginnastica Romana

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Giro d’Italia 2020: l’antagonista numero uno di Vincenzo Nibali è Jakob Fuglsang. Occhio a Majka e Kelderman

Tennis, Rafael Nadal pronto a diventare il giocatore più vincente di sempre? Parigi è una certezza