Volley femminile, Supercoppa Italiana 2020: Busto Arsizio e Novara volano alla Final Four

Oggi si sono disputate due partite valide per il secondo turno della Supercoppa Italiana 2020 di volley femminile. Busto Arsizio e Novara si sono imposte su Chieri e Firenze, staccando così il pass per la Final Four in programma nel weekend del 5-6 settembre a Vicenza. Le due squadre vincitrici in questo primo giorno di settembre si sfideranno in semifinale, mentre dall’altra parte del tabellone la già ammessa Conegliano se la dovrà vedere con la vincente di Scandicci-Monza (domani sera, ore 20.30).

Busto Arsizio ha sconfitto Chieri per 3-1 (25-22; 25-27; 25-20; 25-17) e si è così guadagnata la qualificazione alla Final Four. Le Farfalle si sono imposte al PalaYamamay rispettando il pronostico della vigilia, dominando il terzo e il quarto set dopo aver lasciato sul piatto la seconda frazione ai vantaggi. Ottima prova in cabina di regia per la palleggiatrice Jordyn Poulter, capace di mandare in doppia cifra tutte le attaccanti: 18 punti per Camilla Mingardi, 17 per Alessia Gennari, 15 per Ana Escamilla, ma è da segnalare anche lo show delle due centrali Jovana Stevanovic e Rossella Olivotto, capaci di sei muri a testa (rispettivamente 13 e 12 sigilli complessivi). Alle piemontesi non è bastata una superlativa Francesca Villani (21 punti, 3 muri), affiancata da Elena Perinelli (14).

Novara ha sconfitto Firenze per 3-2 (23-25; 25-16; 20-25; 25-18; 15-12). Le ultime Campionesse d’Europa si sono imposte al PalaIgor recuperando da 0-1 e 1-2, trionfando al tie-break dopo oltre due ore di autentica battaglia. Le piemontesi, promosse alla Final Four dove incroceranno Busto Arsizio, sono state prese per mano dalla sempre più incisiva Elisa Zanette (19 punti) e dalla convincente Caterina Bosetti (18 punti, 3 muri), mentre alle toscane non è bastata una scatenata Terry Enweonwu (23 punti per la cugina di Paola Egonu), affiancata da Anastasia Guerra (16).

CLICCA QUI PER LEGGERE TUTTE LE NOTIZIE DI VOLLEY

stefano.villa@oasport.it

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto LPS/Elisa Calabrese

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

US Open 2020: Jannik Sinner lotta contro un infortunio e cede al tie-break del quinto set a Khachanov

Basket, Supercoppa Italiana 2020: Fortitudo e Virtus, doppia vittoria per Bologna