Tour de France 2020: il borsino della tappa di oggi (13 settembre). Le stellette dei favoriti

Oggi, domenica 13 settembre, andrà in scena la quindicesima tappa del Tour de France 2020. Si corre da Lione al Grand Colombier: 174.5 chilometri che potrebbero risultare importanti in ottica classifica generale. Andiamo a scoprire il borsino dei favoriti della frazione odierna.

La tappa che chiude la seconda settimana è una delle più dure di tutta la Grande Boucle. Si presenta divisa in due parti: nei primi 98 chilometri dopo la partenza da Lione, infatti, i corridori non dovranno affrontare alcuna asperità, mentre il finale promette scintille, dal momento che si scalano Montée de la Selle de Fromentel (11,1 km all’8,1%), Col de la Biche (6,9 km all’8,9%) e il Col du Grand Colombier (17,4 km al 7,1%), in cima al quale è posto l’arrivo.

Difficile che ci sia spazio per una fuga, i big potrebbero giocarsela in prima persona. I due corridori che finora hanno dimostrato di essere una spanna sopra gli altri sono Primoz Roglic (Jumbo-Visma) e Tadej Pogacar (UAE Emirates): probabilmente tra i due il secondo potrebbe essere favorito per la vittoria di tappa, visto che in caso di scatto della coppia slovena la maglia gialla potrebbe accontentarsi del tempo guadagnato e lasciare il successo parziale al connazionale. Subito dietro i due balcanici, c’è Egan Bernal (Ineos), che è chiamato a un riscatto dopo aver patito sul Pas de Peyrol, mentre potrebbero essere protagonisti Mikel Landa (Bahrain-McLaren) e Miguel Angel Lopez (Astana). In caso di fuga vincente, occhio a Thibaut Pinot (Groupama-FDJ) e Daniel Martinez (EF Pro Cycling).

TOUR DE FRANCE 2020, IL BORSINO DELLA QUINDICESIMA TAPPA

*** Tadej Pogacar, Primoz Roglic
** Egan Bernal, Mikel Landa, Miguel Angel Lopez
* Nairo Quintana, Adam Yates, Thibaut Pinot, Daniel Martinez, Pierre Rolland

CLICCA QUI PER TUTTE LE NOTIZIE DI CICLISMO

antonio.lucia@oasport.it

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: LaPresse

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Baseball, Serie A1 2020: San Marino vince l’ultima di regular season, tripla corona per Federico Celli

US Open 2020, Naomi Osaka: “Non ho mai mollato e ho sempre pensato a combattere. Mi godrò di più questa vittoria”