Show Player

Tiro a volo, Campionati Italiani Skeet: Diana Bacosi e Gabriele Rossetti vincono i titoli tricolore



Dagli ori olimpici ai Campionati Italiani di Skeet, nell’anno che sarebbe dovuto essere quello di Tokyo 2020, il passo non è poi cosi lungo per Diana Bacosi e Gabriele Rossetti che in quel di Laterina (Arezzo) si sono cuciti sui gilet i titoli tricolore della specialità più articolata del tiro a volo.

La shooter umbra sbriciolando nella finalissima 54 dei 60 piattelli a disposizione ha preceduto la sua compagna abituale di nazionale Chiara Cainero, seconda con lo score di 51/60, e Chiara di Marziantonio, che ha chiuso in terza posizione a quota 40/50, mentre l’atleta toscano nel contest maschile ha ingaggiato un lungo duello con Luigi Lodde, conclusosi a suo favore per 57/60 a 56/60, prima di poter alzare le braccia al cielo su un podio che è stato completato, in terza piazza, da Giancarlo Tazza (46/50).

Loading...
Loading...

LE DICHIARAZIONI DEI PROTAGONISTI
Questo il pensiero di Diana Bacosi al termine della gara, nelle parole rilasciate alla FITAV:  “Posso fare meglio. – il commento di Diana – E’ stata una stagione anomala, abbiamo tutti sparato molto meno degli altri anni e i punteggi un po’ ne risentono. I campi di Laterina sono bellissimi, il Direttore Tecnico (Andrea Benelli, ndr) è contento, ma ci ha già avvisati che dovremo lavorare molto sulle finali. Sappiamo che l’Olimpiade si farà, speriamo non a porte chiuse, ma l’obiettivo comunque c’è e da gennaio lavoreremo con determinazione per ottenere il massimo. Io devo difendere la mia medaglia, l’Italia il primato. Qui non si molla nulla”.

Di seguito invece quello di Gabriele Rossetti: “E’ stata dura. – ci dice Gabriele – Luigi non molla mai, ma io neanche. Sto sparando bene, stiamo sparando bene, parlo del gruppo della Nazionale, ci siamo allenati benissimo e abbiamo parlato molto con Andrea (Benelli, Dt, ndr). Sappiamo cosa dobbiamo fare, dove dobbiamo migliorare. Io mi preparo sempre al massimo per ogni gara, avanti tutta per Tokyo, sappiamo che si farà, quindi barra dritta, con determinazione. Non si naviga a vista, sappiamo come vincere, non ci abbattiamo per la sconfitta, tutto serve per confermarci, anche qualche battuta di arresto”.

michele.cassano@oasport.it

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook

Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Credit: FITAV

Loading...

Lascia un commento

scroll to top