Scacchi: Torneo dei Candidati 2020, si ricomincia il 1° novembre, ma la sede è ancora incerta

Il Torneo dei Candidati che vale l’accesso al match per il titolo mondiale di scacchi riprenderà. A comunicarlo è la FIDE, la Federazione Internazionale, in un comunicato nel quale viene indicato il 1° novembre come giorno della ripresa dell’evento che darà uno sfidante al norvegese Magnus Carlsen, dal 2013 detentore della corona iridata. Si ripartirà per finire l’esatta altra metà delle partite da giocare, e cioè dall’8° al 14° turno.

Non c’è però la certezza sulla sede, perché la FIDE vorrebbe mantenerla a Ekaterinburg, dove già era partito tutto nello scorso mese di marzo prima dello stop (paradossalmente, non per la pandemia in quanto tale, ma per i problemi legati ai blocchi sempre maggiori sui viaggi). Il problema nasce dalla potenziale evoluzione della situazione epidemiologica del Covid-19: per questa ragione Tbilisi, la capitale della Georgia, è stata indicata come sede alternativa nel caso in cui fosse troppo difficile ricominciare in Russia. La FIDE è inoltre in contatto con ulteriori sedi alternative, in caso di altri problemi di restrizioni. Chiaramente il match mondiale, che si sarebbe dovuto tenere a Dubai tra la fine del 2020 e l’inizio del 2021, è stato spostato (la sede, ad oggi, è stata mantenuta identica, pur senza che vi siano stati particolari annunci ufficiali).

Il Torneo dei Candidati, al momento della sua interruzione datata 26 marzo, aveva la seguente classifica:
1 Maxime Vachier-Lagrave (FRA), Ian Nepomniachtchi (RUS) 4.5
3 Fabiano Caruana (USA), Wang Hao (CHN), Alexander Grischuk (RUS), Anish Giri (NED) 3.5
7 Kirill Alekseenko (RUS), Ding Liren (CHN) 2.5

Questa sarà la composizione dell’ottavo turno:
Caruana – Vachier-Lagrave
Wang Hao – Ding Liren
Nepomniachtchi – Giri
Alekseenko – Grischuk

federico.rossini@oasport.it

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Maria Emelianova / FIDE

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Motocross, GP Faenza 2020: Gajser vince gara-2, Tony Cairoli 3°. Mondiale riaperto, Herlings infortunato

Tour de France 2020: volata incertissima, la spunta Caleb Ewan. Peter Sagan declassato