Show Player

Rugby, Pro 14: Leinster in finale, battuto a fatica il Munster



Una meta del tallonatore Kelleher alla mezz’ora risulta decisiva nella semifinale tutta irlandese tra Leinster e Munster. In un match ricco di errori da entrambe le parti, infatti, i dubliners non impongono la loro superiorità, soffrono molto contro i ragazzi di Limerick e alla fine si impongono per 13-3.

Tanta tensione all’Aviva Stadium per il superderby irlandese che vale un posto nella finale di Guinness Pro 14. Così il Leinster, favorito, fatica a ingranare e nei primi minuti è un buon Munster a fare la partita. Al punto che al 5’ arriva un fallo dei dubliners è JJ Hanrahan mette i primi tre punti sul tabellone dalla piazzola. Il Leinster risponde, prova ad alzare il ritmo, ma all’11’ dalla grandissima distanza Jonathan Sexton non trova i pali. Ora c’è più equilibrio in campo e, anzi, sono i padroni di casa a costruire maggiormente.

Loading...
Loading...

Poco prima della mezz’ora, per l’esattezza al 28’, Leinster conquista una punizione, va in touche e dalla seguente azione è Kelleher a schiacciare in meta sfruttando l’ottimo lavoro della maul dei dubliners. Questa volta Sexton non manca i pali e punteggio che si fissa sul 7-3. Prova a reagire il Munster, ma il Leinster è più compatto, concreto e a tempo scaduto è nuovamente Sexton ad andare sulla piazzola. Questa volta la distanza è decisamente più abbordabile e il numero 10 dell’Irlanda non sbaglia, mandando le squadre al riposo sul 10-3.

È sempre il Leinster a spingere a inizio ripresa, con Sexton e compagni che vogliono chiudere il prima possibile la pratica e portarsi oltre bonus. Al 45’ Andrew Conway placca un avversario, ma resta colpito a terra e deve uscire dal campo. Poco dopo un colpo in testa manda ko Jordan Larmour e cambio anche in casa dubliners. Leinster che commette troppi errori palla in mano e che, dunque, non sfrutta la superiorità di possesso e territorio e il punteggio non si muove. All’ora di gioco un fallo dei padroni di casa manda sulla piazzola nuovamente Hanrahan, ma il numero 10 del Munster non trova i pali.

Errori e falli rischiano di costare caro al Leinster, che non solo non si rende pericoloso, ma cede il pallone e il pallino al Munster. Al 63’ nuovo fallo dei padroni di casa e nuova chance per JJ Hanrahan, ma ancora una volta non trova i pali. Calcio sbagliato, calcio subito. Al 67’ un fallo del Munster manda Sexton sulla piazzola e il numero 10 non sbaglia e, così, ecco che il Leinster va oltre break sul 13-3. Ospiti che provano a riaprire i giochi, ma l’orologio gira implacabile. Finisce, dunque, 13-3 e Leinster che è la prima finalista del torneo.

CLICCA QUI PER TUTTE LE NOTIZIE DI BASKET

duccio.fumero@oasport.it

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Ettore Griffoni – LPS

Loading...

Lascia un commento

scroll to top