Rugby, Pro 14: Leinster e Ulster, derby irlandese che vale il titolo

Si conclude domani sera, con fischio d’inizio alle 20.35 italiane, la complessa stagione del Guinness Pro 14. Si conclude dopo la lunga interruzione per l’emergenza Covid-19, dopo un finale di stagione in forma ridotta e si conclude con due formazioni irlandesi in finale. A sfidarsi, infatti, saranno il Leinster di Dublino e l’Ulster di Belfast.

I dubliners partono con i favori della vigilia, visto il percorso perfetto di quest’anno, che ha portato il Leinster a vincere tutte le partite disputare in stagione. E ora Sexton e compagni vogliono concludere la corsa senza neanche una sbavatura e alzare la coppa per la settima volta nella storia e la terza consecutiva.

Ma nonostante ciò, la squadra di Dublino non è ancora al 100%, almeno a sentire le parole della vigilia del pilone Andrew Porter. “Ci sono momenti del nostro gioco che dobbiamo migliorare in modo da poter esprimerci al meglio, in termini di ruck e di palla in mano. Sappiamo di avere ancora gli ingranaggi arrugginiti dopo il lungo stop. Stiamo ancora cercando di giocare secondo i nostri migliori standard e ottenere un po’ di più da noi stessi”.

Di contro, l’Ulster è arrivato a sorpresa in finale. Sfavorito in semifinale, ha battuto l’Edimburgo in trasferta e in rimonta e ora punta a sorprendere anche i cugini di Dublino. I ragazzi di Belfast tornano in finale dopo sette anni e anche in quell’occasione sfidarono (e persero) il Leinster. In stagione i nordirlandesi hanno chiuso la conference A alle spalle dei dubliners, ma con soli 8 successi (contro i 15 del Leinster) e con un distacco di ben 25 punti in classifica.

Sarà una sfida a tutto campo, ma gli occhi saranno puntati soprattutto sui due numeri 10. Da un lato, infatti, c’è Jonathan Sexton, icona del Leinster e dell’Irlanda, e metronomo che se gira a pieno regime alza decisamente il livello della squadra. Dall’altra, invece, c’è Ian Madigan – ex di turno – che nella semifinale con l’Edimburgo ha mostrato sangue freddo e precisione realizzando il piazzato della vittoria a tempo scaduto.

CLICCA QUI PER TUTTE LE NOTIZIE DI RUGBY

duccio.fumero@oasport.it

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Ettore Griffoni – LPS

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.

TAG:
Guinness Pro 14 Leinster Ulster

ultimo aggiornamento: 11-09-2020


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

NBA Playoff 2020: i Los Angeles Lakers battono ancora gli Houston Rockets e volano sul 3-1

Volley, Supercoppa Italiana 2020: si torna a giocare. Trento-Civitanova e Modena-Perugia, domenica le semifinali