Rugby, Pro 14: Il Leinster si laurea campione battendo l’Ulster in finale



È il Leinster il campione 2020 del Guinness Pro 14. Tutto da pronostico, dunque, per i dubliners che sfruttano da un lato i tanti errori dell’Ulster palla in mano, dall’altra colpiscono duramente e fanno quasi fin da subito la parte della lepre. Decisivo l’intercetto di Henshaw che spacca il match a inizio ripresa piegando le resistenze nordirlandesi.

Dopo quattro minuti di studio tra le due squadre, senza reali affondi, ecco che il centro dell’Ulster Hume sorprende la difesa dei dubliners con uno scatto perentorio e neanche l’intervento in extremis di Hugo Keenan può impedire al numero 13 nordirlandese di andare in meta. Il Leinster alza il ritmo a questo punto, prende possesso della metà campo dell’Ulster e quando – da un’azione partita nei 22 offensivi – la palla si sposta al largo trova il solito James Lowe libero di andare a schiacciare in meta, con Ross Byrne che trasforma per il 7-5 parziale.

Loading...
Loading...

È sempre il Leinster a fare il match e al 26’ conquista un fallo a proprio favore che sempre Byrne piazza tra i pali per il 10-5. L’Ulster prova a conquistare possesso e territorio, ma la mole di gioco espressa non si trasforma in metri guadagnati. Al 35’ ottiene una punizione che non piazza, scegliendo la touche. L’occasione è ghiotta, ma un passaggio non perfetto e un controllo dell’ovale difficile vanificano anche questa chance e il primo tempo si chiude con il Leinster avanti di 5 punti.

Parte subito in attacco il Leinster, conquista una punizione dopo tre minuti di gioco e Byrne ha sul piede l’occasione per portare i suoi oltre break. E l’apertura scelta per sostituire Jonathan Sexton non sbaglia e si va sul 13-5. Ma è un minuto dopo che arriva quello che può essere il colpo del ko. L’Ulster è palla in mano, prova a guadagnare metri, ma un passaggio telefonato viene intuito da Robbie Henshaw che intercetta l’ovale, corre 50 metri indisturbato e schiaccia tra i pali e Leinster che vola a +15. Troppi ovali persi dall’Ulster in questa partita per poter mettere paura ai dubliners. Al 50’ è Lyttle a rischiare d’intercettare l’ovale ma non lo controlla.

Si entra nell’ultimo quarto di gioco con l’Ulster in attacco alla ricerca della meta per riaprire una partita diventata difficile, mentre Leinster cambia la mediana mettendo in campo quella titolare per dare il colpo del ko. Non cambia, però, il canovaccio del match, con l’Ulster che sbaglia e il Leinster che può così controllare la partita e risalire comodamente il campo. Passano, così, i minuti e i nordirlandesi non riescono a riavvicinarsi e a riaprire il match. Anzi, al 72’ va in meta Cealan Doris e con i due punti di Sexton si va sul 27-5 e partita ufficialmente archiviata.

CLICCA QUI PER TUTTE LE NOTIZIE DI RUGBY

duccio.fumero@oasport.it

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Ettore Griffoni – LPS

Loading...

Lascia un commento

scroll to top