Roland Garros 2020, tabellone maschile: analisi e possibili pericoli per Nadal, Djokovic e Thiem. Il cammino degli italiani



Chi fermerà Novak Djokovic? Questo è il grande quesito del tabellone principale del Roland Garros maschile, ancor più della retorica domanda circa la possibilità di un tredicesimo Slam di Rafael Nadal, che a quel punto raggiungerebbe Roger Federer. Andiamo a vedere cosa ci potrebbe riservare l’Open di Francia che, dati alla mano, potrebbe essere il più freddo (per temperature) di sempre.

PRIMO QUARTO
Novak Djokovic, detto molto semplicemente, non sembra avere ostacoli reali verso i quarti di finale, ma il percorso potrebbe riservare qualche trappola secondaria. Il primo turno con lo svedese Mikael Ymer non lo mette in difficoltà, il secondo potrebbe vederlo di fronte al boliviano Hugo Dellien, certo non in grado di sconfiggerlo, ma buon interprete del rosso. Sarebbe di fascino un terzo turno con il polacco Hubert Hurkacz, atteso da un esordio a doppia lama con l’americano Tennys Sandgren. Resta da scoprire se arriveranno agli ottavi il russo Karen Khachanov o il cileno Cristian Garin e ai quarti Matteo Berrettini. L’azzurro è circondato da giocatori più forti sul veloce almeno per i primi tre turni, poi, agli ottavi, rischierà grosso con uno spagnolo tra Roberto Bautista Agut e Pablo Carreno Busta, che potrebbe essere l’avversario di secondo turno di Salvatore Caruso, ove sconfiggesse l’argentino Guido Pella.

Loading...
Loading...

SECONDO QUARTO
Sarebbe quello di Daniil Medvedev, ma il russo non vince sul rosso da un anno e mezzo ed oltretutto gioca con il coriaceo ungherese Marton Fucsovics. Non essendo lui candidabile a un ruolo di primo piano, potrebbe approfittarne il connazionale Andrey Rublev, che pure ha diversi ostacoli non scontati da superare. Il greco Stefanos Tsitsipas non è fortunato: lo spagnolo Jaume Munar e l’uruguaiano Pablo Cuevas non sono primi turni semplici, e la strada verso i quarti parte in salita (ma anche per il canadese Denis Shapovalov si può fare un discorso simile). Gianluca Mager ha pescato male, con il serbo Dusan Lajovic, ma può giocarsela.

TERZO QUARTO
Si entra nel regno di Dominic Thiem. L’austriaco ha subito un debutto di fuoco con il croato Marin Cilic e un terzo turno con il norvegese Casper Ruud, tra i più caldi del momento sul rosso, ma l’ottavo è abbastanza difficile da pronosticare: potrebbero arrivarci il vincitore del primo turno tra lo svizzero Stan Wawrinka e il britannico Andy Murray oppure il canadese Felix Auger-Aliassime, atteso a qualcosa di buono in breve tempo. L’argentino Diego Schwartzman appare come il favorito per raggiungere Thiem ai quarti, anche se sarà interessante scoprirlo contro il croato Borna Coric al terzo turno. Qui gli italiani presenti sono Lorenzo Sonego, che dopo l’esordio con l’ecuadoriano Emilio Gomez può sfidare Gael Monfils, e Lorenzo Giustino, che dalle qualificazioni ha in premio Corentin Moutet.

QUARTO QUARTO
Strapieno di italiani, è il feudo tanto di Alexander Zverev quanto, soprattutto, di Rafael Nadal, ma anche di Fabio Fognini se il fisico lo assisterà. Partendo da Nadal, dopo tre turni tutto sommato di ordinaria amministrazione il mancino di Manacor potrebbe sfidare Fognini agli ottavi; il ligure, in linea teorica, avrebbe solo l’americano John Isner come reale ostacolo (a proposito: Isner è l’unico ad aver mai rischiato di eliminare Nadal al primo turno a Parigi). In alto, Zverev fino al terzo turno non ha troppi problemi, e più in generale forse ha anche un cammino più digeribile rispetto a Nadal in linea teorica. Si diceva dei tanti italiani: oltre a Fognini, al via anche Marco Cecchinato, nel complicato match con l’australiano Alex de Minaur, Jannik Sinner, che cerca il colpo di mano con il belga David Goffin alla sua prima comparsa assoluta al Bois de Boulogne, Andreas Seppi, che con un po’ di fortuna al terzo turno potrebbe anche arrivare per un eventuale derby con l’uomo di Arma di Taggia, ed infine Stefano Travaglia, che non parte favorito contro lo spagnolo Pablo Andujar.

CLICCA QUI PER TUTTE LE NEWS SUL TENNIS

federico.rossini@oasport.it

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: LaPresse

Loading...

Lascia un commento

scroll to top