Pattinaggio artistico, Anna Shcherbakova vince la prima tappa della Coppa di Russia 2020

Buona la prima, considerato il periodo, per Anna Shcherbakova. La vice campionessa europea ha vinto agilmente la prima tappa della Coppa di Russia 2020, in scena questa settimana a Syzran, importante competizione itinerante di pattinaggio artistico suddivisa in cinque appuntamenti e valida per l’accesso ai Campionati Nazionali del mese di dicembre.

L’atleta allenata da Eteri Tutberidze, già in testa dopo lo short, ha ritoccato la seconda parte della selezione musicale del programma libero rispetto ai Test della settimana scorsa, inserendo “Beethoven’s five Secrets” dei Piano Guys”. Prova tutto sommato positiva per la moscovita che ha atterrato come primo elemento un quadruplo flip incerto in termini di filo d’ingresso ma non redarguito dal pannello, per poi passare in rassegna la combinazione triplo flip/triplo toeloop e due doppi axel, di cui uno falloso in arrivo; a seguito della sequenza coreografica e della prima trottola con cambio di piede (livello 4) la pattinatrice ha ricevuto due chiamate in altrettante combinazioni, nello specifico quella sul quarto nel triplo rittberger agganciato al triplo lutz e quella di sottoruotato nel triplo salchow con l’euler il triplo flip, concludendo i salti con il triplo lutz: bene le restanti due trottole e la sequenza di passi, tutte chiamate di livello 4. Grazie a quanto realizzato Scherbakova, sulla falsariga di ieri, ha ottenuto il fantascientifico punteggio di 164.27 (90.93, 74.24) per 246.40 totali, numeri, lo ripetiamo, da non prendere in considerazione vista la connotazione non internazionale della giuria.

Al secondo posto con 137.82 (71.58, 66.24) per 206.01 si è piazzata invece Anna Frolova, artefice di una prestazione viziata esclusivamente da due chiamate sul filo non chiaro del triplo lutz con cui ha superato la più quotata Maia Kromykh, la quale ha perso punti preziosi chiudendo la tappa in terza posizione con 123.34 (61.02, 64.32) per 192.62 a causa di due brutte cadute, rispettivamente nel salchow, pianificato quadruplo ma atterrato triplo, e nel triplo lutz.

Tanti errori in campo maschile, come normale che sia, con la vittoria di Artyom Kovalev, bravo a mantenere la testa della classifica con il secondo libero grazie al vantaggio accumulato nel segmento di gara più breve: l’atleta dell’Accademia di Evgenii Plushenko, malgrado una caduta nel quadruplo salchow, ha tenuto botta grazie a due tripli axel, uno chiamato sul quarto, l’altro sottoruotato, e a un triplo lutz in zona bonus, raccogliendo 144.52 (66.72, 78.80) per 229.39, cinque lunghezze in più di Roman Savosin, secondo con 147.72 (71.62, 76.10) per 224.40 grazie a tre quadrupli (chiamati sottoruotati), nello specifico due salchow e un toeloop, salti che gli hanno concesso di balzare avanti a Makar Ignatov, rimasto attardato al terzo posto con 135.64 (58.04, 79.60) per 217.46 per via principalmente di due cadute nel quadruplo rittberger (sul quarto) e nel quadruplo toeloop.

Il prossimo appuntamento per la Coppa Di Russa è pianificato dal 10 al 13 ottobre a Mosca. Evgenia Medvedeva, Alexandra Trusova, Artur Danieliian e coppie d’artistico come Anastasia Mishina-Alexandr Galliamov e Daria Pavliuchenko-Denis Khodykin sono solo alcuni dei pattinatori che, salvo defezioni, saranno attesi.

CLASSIFICA FINALE INDIVIDUALE FEMMINILE

FPl. Nome Punti KP PP
1 Anna SHCHERBAKOVA
Mosca, CSO “Sambo-70”, dipartimento “Crystal”
246.40 1 1
2 Anna FROLOVA
Mosca, SSHOR CSKA loro. S.A. Scarabeo
206.01 3 2
3 Maya KHROMYKH
Mosca, CSO “Sambo-70”, dipartimento “Crystal”
192.62 2 3
4 Maria TALALAIKINA
San Pietroburgo, SPb SSHOR
180.87 4 4
5 Kamila SULTANMAGOMEDOVA
Mosca, CSO “Sambo-70”, ramo “Tchaikovskaya Skate”
174.34 5 5
6 Stanislava MOLCHANOVA
Territorio di Krasnodar, scuola secondaria in FC e X CSP in FC
150.56 6 7
7 Arina ONISCHENKO
San Pietroburgo, SSHOR “Star Ice”
149.39 7 6
8 Sofia SARNOVSKAYA
Mosca, UOR №4 nominato. E IO. Gomel
141.25 8 8
9 Victoria YUSHCHENKOVA
regione di Leningrado, VSShOR
129.37 9 9

CLASSIFICA FINALE INDIVIDUALE MASCHILE

FPl. Nome Punti KP PP
1 Artyom KOVALEV
Mosca, Accademia dell’FC “Angels Plushenko”
229.39 1 2
2 Roman SAVOSIN
Mosca, CSO “Sambo-70”, filiale “Tchaikovskaya Skate”
224.40 3 1
3 Makar IGNATOV
San Pietroburgo, SPb SSHOR
217.46 2 3
4 Anton SHULEPOV
San Pietroburgo, SPb SSHOR
197.48 4 4
5 Egor MURASHOV
Mosca, SSHOR “Moskvich”
190.25 5 5
6 Maxim VARAKIN
Mosca, SC “Megasport”
159.83 7 6
7 Maxim PETROV
Repubblica del Tatarstan, scuola secondaria “Strela”
145.13 6 7

[sc name=”banner-article”]

CLICCA QUI PER CONOSCERE IL CALENDARIO DELLA COPPA DI RUSSIA 2020

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI PATTINAGGIO ARTISTICO

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: LaPresse

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Lascia un commento

MotoGP, Fabio Quartararo: “Un Mondiale davvero strano, oggi superare era un inferno! Non ho visto la penalità”

Rugby, Challenge Cup 2020: tre positivi nel Castres, Leicester in semifinale senza giocare