MotoGP, Franco Morbidelli e Francesco Bagnaia: il futuro è già presente! Sbocciano i due campioni del mondo della Moto2

Giornata trionfale in quel di Misano per l’Italia del motociclismo, che esce dal Gran Premio di San Marino 2020 con Andrea Dovizioso in vetta alla classifica generale del Mondiale MotoGP e con una fantastica doppietta firmata da Franco Morbidelli e Francesco Bagnaia. La tripletta tutta azzurra è sfumata solo a poche curve dal traguardo con il sorpasso dello spagnolo Joan Mir nei confronti di Valentino Rossi, che ha sognato a lungo un piazzamento sul podio prima di calare progressivamente negli ultimi giri della corsa. Il Bel Paese può comunque gioire per l’esplosione definitiva di due piloti sbarcati negli ultimi anni nella classe regina dopo aver vinto con grande autorità il titolo mondiale in Moto2.

Franco Morbidelli, capace quest’oggi di centrare il primo successo di tappa della carriera in top class (in precedenza era salito sul podio solo a Brno quest’anno in seconda piazza) grazie ad una prestazione esemplare alla guida della sua Yamaha Petronas. Il 25enne romano, dopo un paio di stagioni di apprendistato, è salito definitivamente di colpi ed ora può anche sognare in grande alla luce di un campionato privo di un dominatore (Marc Marquez out per infortunio) e caratterizzato da un grande equilibrio di fondo. Miglior risultato in MotoGP anche per Francesco “Pecco” Bagnaia, probabilmente la vera grande rivelazione positiva di questo weekend romagnolo considerando le condizioni fisiche ancora non ottimali del piemontese.

Il portacolori della Ducati Pramac, al rientro ufficiale in gara dopo un mese di stop causa frattura alla tibia destra, si è reso protagonista di una gara sensazionale in cui ha recuperato dall’ottava alla seconda piazza grazie ad un passo mostruoso anche sulla lunga distanza. Nonostante uno stato di forma non ottimale, Bagnaia è stato ampiamente il migliore dei piloti Ducati guadagnandosi sul campo probabilmente (è favorito nel ballottaggio con Zarco) un posto nel team ufficiale al fianco di Jack Miller per il 2021. Il talento del 23enne torinese è cristallino, infatti già in questo 2020 potrà ambire almeno ad un successo di tappa per presentarsi così nel migliore dei modi ai nastri di partenza del prossimo campionato.

erik.nicolaysen@oasport.it

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Valerio Origo

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Tour de France, la Jumbo-Visma è la nuova Sky. Strapotere assoluto, corsa dominata dalla squadra di Roglic

LIVE F1, GP Toscana 2020 in DIRETTA: ordine d’arrivo e classifiche. Hamilton vince, due Ferrari a punti