Golf, US Open 2020: Patrick Reed balza in testa, Renato Paratore ottimo 22°. Crolla Tiger Woods, tagliato

Si è concluso da poco il secondo giro dell’edizione numero 120 dello US Open 2020 al Winged Foot Golf Club, dove si va in scena sul West Course per il secondo Major di questo anno particolarissimo. Sono solo in due, oggi, a girare sotto il par, ma nessuno di loro è in testa. Al comando, infatti, balza Patrick Reed, che chiude in quei 70 colpi che il par lo costituiscono confermandosi a -4 dopo il 66 (con buca in uno alla 7) di ieri. Per lui cinque bogey e altrettanti birdie.

Al secondo posto uno dei soli due ad esser riuscito in quella che, oggi, è un’autentica impresa: scendere sotto il par. Bryson DeChambeau scala 12 posizioni con il suo -2 odierno e -3 complessivo, con cui va a precedere un trio dalle variegate esperienze: i suoi connazionali Justin Thomas (che butta via la leadership con quattro bogey e un doppio bogey, compensando in parte con tre birdie) e Harris English e lo spagnolo Rafa Cabrera Bello, forse al miglior Major della vita a 36 anni, tutti a -2. L’unico altro a rimanere sotto il par è Jason Kokrak, sesto a -1; pari con il par, invece, Matthew Wolff, Xander Schauffele, Brendon Todd, il belga Thomas Pieters e il giapponese Hideki Matsuyama, al settimo posto. 12° insieme allo spagnolo Jon Rahm l’altro uomo in grado di scendere sotto il par oggi, l’indomabile Bubba Watson (-1 oggi, +1 totale).

Dei tanti cali approfitta positivamente Renato Paratore, che per la prima volta supera il taglio in un Major ed è 22°, scalando 11 posti rispetto a ieri e trovandosi, con il +2 di giornata e il +3 generale, sulla stessa linea di gente come l’inglese Lee Westwood e il numero 1 del mondo Dustin Johnson, oltre a Rory McIlroy (per il nordirlandese decisamente una giornata poco ispirata con +6, sette bogey e un doppio bogey).

Sono in 62 a rientrare nel taglio, e tra questi non c’è Tiger Woods, protagonista al contrario di un crollo che, per score (+7 odierno e +10 di giornata), è identico a quello dell’inglese Justin Rose. Fuori anche il campione del PGA Championship Collin Morikawa, 63° a +7, come anche il detentore Gary Woodland, 73° a +8 e calato con il +4 odierno.

CLICCA QUI PER TUTTE LE NEWS SUL GOLF

federico.rossini@oasport.it

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: LaPresse

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Internazionali d’Italia 2020, risultati 18 settembre tabellone femminile: avanza Victoria Azarenka, esce Johanna Konta

NBA Playoff 2020: i Los Angeles Lakers battono Denver in gara-1 della finale della Western Conference