Giro d’Italia 2020: Steven Kruijswijk, il regolarista olandese che punta al riscatto dopo aver saltato il Tour de France

Mancano pochi giorni all’inizio del Giro d’Italia 2020. Tra i protagonisti di questa anomala edizione ci sarà Steven Kruijswijk, l’olandese della Jumbo-Visma punta legittimamente al podio. La più grande incognita è legata alla sua condizione fisica visto che è stato costretto a saltare il Tour de France a causa di un infortunio alla spalla causato da una caduta al Giro del Delfinato.

Kruijswijk nella Corsa Rosa potrà contare, oltre che sulle sue indubbie qualità tecniche e atletiche, anche su una buona squadra. Al fianco dello scalatore olandese ci saranno ciclisti del calibro di Tony Martin, Koen Bouwman e Christoph Pfingsten, ovviamente niente di paragonabile con la corazzata schierata dalla Jumbo-Visma al Tour de France. L’obiettivo per il 33enne nativo di Nuenen non può che essere il podio.

Nella sua carriera ha ottenuto buoni risultati nei grandi giri e ciò che risalta di più, quando buona parte della sua vita sportiva è alle spalle, è la sua incredibile regolarità. Kruijswik ha partecipato per sette volte al Giro d’Italia, i peggiori risultati sono il 18° posto all’esordio nel 2010, quando aveva solo 23 anni e il 26° del 2013. Il miglior risultato, invece, è il 4° posto ottenuto nel 2016.

L’exploit che vale una carriera l’olandese è riuscito a conquistarlo lo scorso anno al Tour de France dove è salito sul terzo gradino del podio alle spalle di Egan BernalGeraint Thomas. Alla Grande Boucle era riuscito a conquistare anche un 5° posto nel 2018. Nello stesso anno è arrivato ai piedi del podio anche nella Vuelta Espana.

Nella griglia di partenza tra i favoriti per la vittoria finale del Giro d’Italia 2020 Steven Kruijswijk parte in seconda fila ma, come dimostra la sua carriera, saprà certamente farsi trovare pronto. Il 33enne nativo di Nuenen proverà ad avvicinare il podio e magari a conquistare anche il suo primo trionfo di tappa nella Corsa Rosa.

CLICCA QUI PER TUTTE LE NOTIZIE DEL TENNIS

salvatore.serio@oasport.it

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Lapresse

Leggi tutte le notizie di oggi su OA Sport

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Basket, Eurocup 2020-2021: Trento soffre, ma espugna il campo del Bursaspor

Basket, Eurocup 2020-2021: Brescia si spegne nel quarto periodo e cade sul campo del Buducnost