Ciclismo, Mondiali 2020: il percorso della cronometro a Imola. Filippo Ganna sfida Dennis e Van Aert

Saranno le cronometro ad aprire i Mondiali di ciclismo 2020 ad Imola. Grande attesa in casa Italia per la prova maschile di venerdì dove Filippo Ganna si presenta tra i grandi favoriti per la vittoria finale. Il Campione d’Italia in carica ha dominato la prova contro il tempo alla Tirreno Adriatico ed è apparso in grandissima forma proprio per l’appuntamento con la rassegna iridata.

Un percorso di 32 km che potrebbe sposarsi benissimo con le caratteristiche del corridore di Verbania. Partenza dall’Autodromo Dino ed Enzo Ferrari per puntare verso Casalfiumanese e Borgo Tossignano, dove gli atleti in gara torneranno nuovamente verso Imola passando, ma passando da Codrignano. Non ci sono strappi importanti e anche la leggere salitella dopo una decina di chilometri non presenta troppi problemi, lasciando dunque la possibilità di fare grande velocità lungo tutto il tracciato. Un ostacolo potrebbe essere rappresentato dal vento, che rischia di essere un fattore chiave nel risultato finale.

Dunque appare essere una crono per specialisti puri. Ganna dovrà vedersela soprattutto con l’australiano Rohan Dennis ed il belga Victor Campenaerts, corridori perfetti nelle prove contro il tempo. Particolare attenzione anche a Wout Van Aert, uscito con una condizione stellare dal Tour de France, dove ha saputo andare forte su ogni tipo di percorso. Il belga, però, è il principale favorito per la gara in linea e quindi potrebbe non spendere tutte le energie a pochi giorni dalla corsa.

Altri possibili candidati alla vittoria o comunque al podio sono il francese Remi Cavagna, il britannico Garaint Thomas e soprattutto l’olandese Tom Dumoulin. Proprio il corridore della Jumbo ha chiuso al secondo posto la crono del Tour de France (c’era comunque una salita importante), venendo battuto da un incontenibile Tadej Pogacar.

 

CLICCA QUI PER LEGGERE TUTTE LE NOTIZIE DI CICLISMO

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: LaPresse

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Basket, Serie A 2020-2021: i giovani italiani da seguire. Casarin, Bortolani e Procida tra i protagonisti del futuro

Tennis, Qualificazioni Roland Garros 2020: Cecchinato, Marcora e Giustino approdano al turno finale