Biathlon, nuove regole. Aumentano gli scarti per contrastare il Covid-19, rivoluzionata la supersprint, deroghe sull’eleggibilità


Nella giornata odierna l’Ibu ha annunciato una serie di novità regolamentari. Alcune di esse sono temporanee e verranno applicate solo durante la stagione 2021-21, in quanto pensate per fronteggiare le dinamiche generate dalla presenza del Covid-19. Altre, invece, sono modifiche permanenti.

NOVITA’ TEMPORANEE
PIU’ SCARTI E DEROGHE ALL’ELEGGIBILITA’

Innanzitutto, esclusivamente per l’inverno 2020-21, si è deciso di innalzare il numero di scarti nella classifica generale. Si potrà arrivare fino a quattro, mentre in precedenza erano solo due. Attenzione però a non equivocare la situazione, perché non è detto che a fine stagione gli scarti saranno per forza di cose proprio quattro. La federazione internazionale ha spiegato che, nel caso vi siano delle cancellazioni, il numero degli scarti verrà “ridotto di conseguenza”.

Loading...
Loading...

Ciò significa che, in questo momento, la prospettiva è di avere una stagione in cui, ai fini della graduatoria assoluta di Coppa del Mondo, conteranno 22 risultati (le gare individuali previste sono 26). Tuttavia, nel caso vi siano tagli al monte di competizioni previste, vi sarà una conseguente sforbiciata anche negli scarti. Non è ancora stato specificato nei dettagli in che modo. Verosimilmente se dovesse essere cancellata una gara, il numero di scarti scenderebbe a tre, mentre se dovessero venire stralciate due competizioni, si tornerebbe a due scarti. Cionondimeno, non è stato chiarificato cosa accadrà se il numero di appuntamenti inceneriti dovesse essere pari a tre o più.

Al tempo stesso, l’Ibu ha annunciato l’introduzione degli scarti anche nelle classifiche di specialità e nella Coppa per Nazioni. Anche in questo caso, si attendono delucidazioni in materia, poiché il sistema non è stato ancora spiegato nei dettagli.

Un’altra novità di rilievo riguarda l’eleggibilità per la Coppa del Mondo. Il fatto che il massimo circuito scatti a fine novembre, mentre l’inizio del livello cadetto sia stato posticipato a gennaio, ha spinto la federazione internazionale a concedere una deroga riguardo tutte le gare di primo livello in programma prima di Natale.
Tra Kontiolahti e Hochfilzen ogni federazione nazionale avrà la possibilità di far gareggiare in Coppa del Mondo fino a un massimo di due atleti privi dell’eleggibilità per il circuito maggiore. Anche in questo caso, però, si attende di capire se si intenda “due atleti per sesso” oppure “due atleti tout-court”.

MODIFICHE PERMANENTI
NUOVA SUPERSPRINT

La modifica permanente più importante riguarda un completo ripensamento dei connotati della supersprint. Sinora era previsto che la qualificazione si disputasse sulla distanza dei 3 km e la finale sulla distanza dei 5 km.
D’ora in poi, invece, la qualificazione sarà lunga 4,5 km e la finale 7,5 km.
Inoltre è stata abolita la singola ricarica al poligono.
Si tratta comunque di una regola studiata nell’ottica della stagione 2021-22, in quanto nell’imminente inverno non si prevedono test di questa tipologia di gara.

Sono inoltre stati decisi cambiamenti regolamentari minori riguardanti le sanzioni per chi commette alcune infrazioni al poligono. Infine è stato introdotto un pleonastico “pettorale blu” che sarà indossato dall’atleta under-25 meglio piazzato in classifica generale.

CLICCA QUI PER TUTTE LE NOTIZIE DI BIATHLON

paone_francesco[at]yahoo.it

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: LaPresse

Loading...

Lascia un commento

scroll to top