Show Player

Volley, Superlega 2020-2021: le rose delle squadre, gli acquisti e le cessioni. Trento lancia la sfida a Civitanova



La SuperLega 2020-2021 dovrebbe incominciare a metà settembre. Non si sa ancora la data esatta in cui inizierà il massimo campionato italiano di volley maschile, dopo che l’ultima stagione è stata bruscamente interrotta a causa della pandemia. Al torneo parteciperanno 12 squadre, si disputerà una regular season con partite di andata e ritorno prima dei canonici playoff che assegneranno lo scudetto. Civitanova e Perugia sono le grandi favorite della vigilia ma Trento si è rinforzata e può davvero puntare al titolo, attenzione anche all’outsider Piacenza mentre Modena ha perso tanti pezzi pregiati e appare lontana dal vertice. Di seguito tutti i sestetti titolari, gli uomini a disposizioni, i grandi colpi, gli acquisti e le cessioni della SuperLega 2020-2021, analizzati squadra per squadra.

SUPERLEGA 2020-2021: TUTTE LE ROSE E I SESTETTI TITOLARI

N.B. I sestetti titolari sono segnalati nella seguente modalità: palleggiatore-opposto, centrale-centrale, schiacciatore-schiacciatore, libero. Nella categoria “a disposizione”, tra parentesi sono segnalati i ruoli: p (palleggiatore), o (opposto), s (schiacciatore), c (centrale), l (libero).

Loading...
Loading...

CIVITANOVA:

La Lube è la grande favorita per la conquista del titolo. I Campioni d’Italia, d’Europa e del Mondo vogliono tornare a vincere dopo una stagione fermata per ovvi motivi. Coach Fefé De Giorgi avrà a disposizione una rosa di lusso anche se ha perso il regista Bruninho, tornato in Brasile (al Funvic Taubaté). Il posto del fuoriclasse sudamericano è stato preso dal palleggiatore argentino Luciano De Cecco (proveniente da Perugia), per il resto la formazione è quella dell’anno scorso: Osmany Juantorena e Yoandy Leal di banda, Kamil Rychlicki opposto, Simone Anzani e Robertlandy Simon al centro, Fabio Balaso il libero.

Sestetto titolare: De Cecco-Rychlicki, Anzani-Simon, Leal-Juantorena, Balaso

A disposizione: Falaschi (p), Hadrava (o), Kovar (s), Yant (s), Diamantini (c), Larizza (c), Marchisio (l)

Allenatore: Ferdinando De Giorgi

PERUGIA:

I Block Devils vogliono tornare a vincere lo scudetto e hanno già lanciato il guanto di sfida a Civitanova ma le partenze di De Cecco (a Civitanova) e del centrale Marko Podrascanin (a Trento) hanno tolto qualcosa alla formazione di coach Vital Heynen. Due fuoriclasse assoluti come lo schiacciatore Wilfredo Leon e l’opposto Aleksandar Atanasijevic possono davvero fare saltare il banco, bisognerà capire come si intenderanno col nuovo regista Dragan Travica (da Padova, grande occasione di rilancio per l’ex azzurro). Al centro l’arrivo dell’argentino Sebastian Solé (da Verona) potrebbe dare una marcia in più, affiancherà il giovane Roberto Russo. E il secondo martello? Sarà il tonico Plotnitskiy perché Filippo Lanza, titolare in Nazionale, è fuori dal progetto: per lui o una stagione all’estero o un anno praticamente da separato in casa.

Sestetto titolare: Travica-Atanasijevic, Russo-Solé, Leon-Plotnitskiy, Colaci

A disposizione: Zimmermann (p), Vernon-Evans (o), Ter Horst (s), Sossenheimer (s), Lanza (s), Ricci (c), Biglino (c), Piccinelli (l)

Allenatore: Vital Heynen

TRENTO:

I dolomitici possono seriamente puntare al titolo, la società ha infatti allestito una rosa davvero stellare per provare a tornare sul torno. L’arrivo di un opposto di razza come l’olandese Nimir Abdel-Aziz (da Milano) e di un fenomenale schiacciatore come il brasiliano Ricardo Lucarelli (dal Funvic Taubaté) hanno permesso di rafforzare il sestetto a disposizione di coach Angelo Lorenzetti, lo stesso discorso vale per il centrale serbo Marko Podrascanin (da Perugia) che affiancherà il connazionale Lisinac. Confermatissimo il regista Simone Giannelli nel ruolo di capitano, interessante l’ingaggio del secondo schiacciatore Dick Kooy (da Piacenza). Gli addii degli attaccanti Luca Vettori, Uros Kovacevic, Aaron Russell sono stati assolutamente ben gestiti. Discorso libero: addio al fenomeno Jenia Grebennikov (il francese è stato ceduto a Modena), arriva l’esperto Salvatore Rossini (proprio dai Canarini).

Sestetto titolare: Giannelli-Abdel Aziz, Lisinac-Podrascanin, Lucarelli-Kooy, Rossini

A disposizione: Sperotto (p), Argenta (o), Michieletto (s), Sosa Sierra (s), Cortesia (c), De Angelis (l)

Allenatore: Angelo Lorenzetti

MODENA:

I Canarini si sono sensibilmente indeboliti, la crisi economica si è fatta sentire in casa del sodalizio guidato da Catia Pedrini. Gli addii pesantissimi di Ivan Zaytsev (lo Zar andrà in Russia, al Kuzbass Kemerovo), di Matt Anderson (in Cina, allo Shanghai), di Bartosz Bednorz (in Russia, allo Zenit Kazan) e di Max Holt (a Monza) hanno ridimensionato la società emiliana. Puntare a qualcosa di complicato appare estremamente difficile per i ragazzi di Andrea Giani. Si riparte dal confermato regista Micah Christenson, con lui in diagonale ci sarà il nuovo arrivato Luca Vettori (da Trento, seconda esperienza con Modena); di banda Daniele Lavia (da Ravenna) e Nemanja Petric (da Milano), al centro il confermato Daniele Mazzone e l’eterno Dragan Stankovic (da Piacenza). L’acquisto di lusso è quello del libero Jenia Grebennikov (da Trento) ma è difficile che il transalpino possa cambiare più di tanto la situazione.

Sestetto titolare: Christenson-Vettori, Mazzone-Stankovic, Lavia-Petric, Grebennikov

A disposizione: Porro (p), Estrada Mazorra (o/s), Karlitzek (s), Rinaldi (s), Bossi (c), Sanguinetti (c), Iannelli (l)

Allenatore: Andrea Giani

PIACENZA:

Può essere la grande outsider visto che la società emiliana ha messo in piedi un vero e proprio squadrone. Le individualità sono di lusso, spetterà a coach Andrea Gardini riuscire a metterle insieme e creare un sestetto in grado di puntare al vertice. L’oppostone tedesco Georg Grozer (dallo Zenit San Pietroburgo, uomo in grado di stravolgere gli equilibri di una partita come ha dimostrato in Nazionale), due schiacciatori di lusso come il francese Trevor Clevenot (da Milano) e lo statunitense Aaron Russell (da Trento), un palleggiatore esperto come il cubano Hierrezuelo (dallo Ziraat Ankara), due centrali arrembanti (Davide Candellaro da Trento e Alberto Polo da Padova): ci sono tutti gli ingredienti per sognare in grande. Da segnalare il ritiro dell’immenso Alessandro Fei (diventato team manager) e le partenze di Dick Kooy (a Trento), Gabriele Nelli (al Belogorie Belgorod) e Dragan Stankovic (a Modena) ma anche una panchina di spessore con Oleg Antonov e Iacopo Botto.

Sestetto titolare: Hierrezuelo-Grozer, Candellaro-Polo, Clevenot-Russell, Scanferla

A disposizione: Izzo (p), Shaw (o), Antonov (s), Botto (s), Tondo (c), Fanulli (l)

Allenatore: Andrea Gardini

MILANO:

Tantissimi pezzi grossi se ne sono andati: Abdel-Aziz (a Trento), Clevenot (a Piacenza), Petric (a Modena), Alletti (a Taranto). Il mercato in entrata dei meneghini, però, è stato interessante: gli approdi del solido opposto francese Jean Patry (da Cisterna) e dello schiacciatore canadese Stephen Maar (dalla Dinamo Mosca), oltre che del martello giapponese Yuki Ishikawa (da Padova), permettono di puntare in alto ancora una volta. Si riparte anche da due conferme di lusso ovvero il palleggiatore Riccardo Sbertoli e il fondamentale centrale Matteo Piano.

Sestetto titolare: Sbertoli-Patry, Piano-Kozamernik, Ishikawa-Maar, Pesaresi

A disposizione: Daldello (p), Basic (s), Meschiari (s), Mosca (c), Staforini (l)

Allenatore: Roberto Piazza

MONZA:

Bisogna riscattare l’ultima stagione un po’ al di sotto le aspettative. La società brianzola ha dovuto lasciare andare il fenomeno polacco Bartosz Kurek (MVP degli ultimi Mondiali, ha scelto il Giappone) e il centrale bulgaro Viktor Yosifov (al Cerrad Radom) ma gli arrivi del centrale statunitense Max Holt (da Modena) e del giovane opposto turco Adis Lagumdzija (dall’Arkas Izmir) fanno ben sperare. Confermati il regista Santi Orduna, il capitano Thomas Beretta al centro, lo schiacciatore Donovan Dzavoronok.

Sestetto titolare: Orduna-Lagumdzija, Beretta-Holt, Dzavoronok-Sedlacek, Federici

A disposizione: Calligaro (p), Ramirez Pita (o), Davykiba (s), Falgari (s), Galassi (c), Brunetti (l)

Allenatore: Soli

CISTERNA:

La società laziale ha lavorato benissimo sul mercato e può pensare di disputare un campionato molto interessante. Gli arrivi sono notevoli: l’opposto Giulio Sabbi ritornato dalla Cina, lo sciacciatore francese Kevin Tillie (dal Verva Varsavia), il martello Luigi Randazzo da Civitanova, il regista bulgaro Georgi Seganov. D’altronde bisognava rimediare alle partenza di due pezzi forti come gli attaccanti Jean Patry (a Milano) e Van Garderen (allo Ziraat Ankara).

Sestetto titolare: Seganov-Sabbi, Szwarc-Krick, Tillie-Randazzo, Cavaccini

A disposizione: Sottile (p), Onwuelo (o), Cavuto (s), Rossato (s), Rossi (c), Rondoni (l)

Allenatore: Lorenzo Tubertini

VERONA:

La buona notizia è la firma di Matey Kaziyski, lo schiacciatore bulgaro giocherà con la NBV fin dalla prima partita. Importanti anche le conferme dell’opposto francese Stephen Boyer e del regista Luca Spirito, pesano invece la partenza del centrale Sebastian Solè e il ritiro di Emanuele Birarelli. Obiettivo? Accedere ai playoff, coach Rado Stoytchev dovrà metterci del suo.

Sestetto titolare: Spirito-Boyer, Aguenier-Caneschi, Jaeschke-Kaziyski, Bonami

A disposizione: Peslac (p), Asparuhov (s), Magalini (s), Zanotti (c), Donati (l)

Allenatore: Radostin Stoytchev

PADOVA:

Si proverà ad accedere ai playoff. Non ci sarà più coach Baldovin sulla panchina ma la grande novità Jacopo Cuttini, proveniente addirittura dalla Serie A3 (Prata Pordenone nell’ultima annata). Le partenze di Travica, Hernandez, Randazzo, Ishikawa, Polo hanno indubbiamente ridimensionato la rosa, anche se l’arrivo del regista americano Shoji e dell’opposto sloveno Stern sono estremamente interessanti.

Sestetto titolare: Shoji-Stern, Volpato-Vitelli, Milan-Wlodarczyk, Danani

A disposizione: Ferrato (p), Casaro (o), Canella (c), Fusaro (c), Bottolo (s), Merlo (s), Gottardo (l)

Allenatore: Jacopo Cuttini

RAVENNA:

La squadra guidata da coach Marco Bonitta lotterà per la salvezza. Ci sono tante novità nel sestetto titolare come l’opposto Giulio Pinali (da Modena), lo schiacciatore canadese Loeppky (da Trinity University), il regista francese Redwitz (da Narbonne), il centrale Mengozzi (da Vibo Valentia). Indubbiamente le partenze di Lavia, Cavuto, Saitta, Ter Horst, Vernon-Evans avranno un certo peso.

Sestetto titolare: Redwitz-Pinali, Mengozzi-Grozdanov, Loeppky-Recine, Kovacic

A disposizione: Batak (p), Stefani (o), Arasomwan (c), Koppers (s), Zonca (s), Giuliani (l)

Allenatore: Marco Bonitta


VIBO VALENTIA:

I calabresi, guidati dal nuovo allenatore Valerio Baldovin (da Padova), avranno come obiettivo la salvezza. Sono tre gli arrivi più importanti: lo schiacciatore francese Thibault Rossard (dal Fenerbahce), il centrale Enrico Cester (da Verona) e il palleggiatore Davide Saitta (da Ravenna). Da evidenziare le partenza dell’opposto Hirsch (promosso Abouba) e del centrale Mengozzi.

Sestetto titolare: Saitta-Abouba, Cester-Chinenyeze, Defalco-Rossard, Rizzo

A disposizione: Chakravorti (p), Dirlic (o), Birigui (s), Corrado (s), Fioretti (s), Gargiulo (c), Sardanelli (l)

Allenatore: Valerio Baldovin

CLICCA QUI PER LEGGERE TUTTE LE NOTIZIE DI VOLLEY

stefano.villa@oasport.it

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto LPS/Roberto Bartomeoli

Loading...

Lascia un commento

scroll to top