Nuoto, Settecolli 2020, Gregorio Paltrinieri: “14:33, non l’avrei mai sognato. Mi sto divertendo un sacco e la bracciata…”


Gregorio Paltrinieri ha dominato i 1500 metri stile libero al Trofeo Settecolli 2020, quest’anno validi anche come Campionati Italiani Assoluti di nuoto. Il Campione Olimpico della specialità si è esaltato nella vasca del Foro Italico di Roma dopo aver primeggiato brillantemente negli 800 di ieri, oggi il carpigiano ha toccato la piastra in un fantasmagorico 14:33.10: nuovo record europeo, ha demolito di 94 centesimi il suo precedente primato siglato ben quattro anni fa agli Europei di Londra. Il fuoriclasse azzurro si è reso protagonista di una gara vertiginosa, è partito a spron battuto fin da subito, ha nuotato in maniera pimpante per tutto il tempo e ha timbrato un crono vertiginoso che lo riporta ai vertici mondiali. Quella di oggi è una risposta pesante a tutte le critiche ricevute pochi mesi fa per avere cambiato allenatore.

Gregorio Paltrinieri ha analizzato la sua prestazione ai microfoni di RaiSport: “È troppo bello. Non sapevo quanto stavo facendo, sapevo di andare forte perché sentivo la nuotata come mai prima. 14:33 è veramente forte, non l’avrei mai sognato. Ieri ho fatto un 800 molto forte e nuotare così il giorno dopo non è facile“. Sui cambi fatti negli ultimi mesi: “Credo di essere stato sempre coraggioso negli anni nel fare quello che volevo fare, sentivo che era il momento giusto. Come in una relazione d’amore: quando manca qualcosa è meglio cambiare, ho fatto così e mi sto divertendo un sacco, prendo meglio le gare e sto bene”. Sull’imminente futuro: “Mi mancano ancora 17,5 km di gara perché settimana prossima farò 10 km, 5 km e 2,5 km di fondo. Ho fatto una gara bella oggi, la sentivo e ne ero convinto. Sentivo che la bracciata era buona, che avevo un bel ritmo ed è quel ritmo che mi fa andare“.

Loading...
Loading...

CLICCA QUI PER LEGGERE TUTTE LE NOTIZIE DI NUOTO

stefano.villa@oasport.it

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Lapresse

Loading...

Lascia un commento

scroll to top