Show Player

NBA 2020: i risultati della notte (4 agosto). Melli e i Pelicans tornano a sperare, vincono Raptors e Lakers



Si sono disputati questa notte sei incontri dell’NBA e in campo sono scesi sia Niccolò Melli sia Danilo Gallinari, mentre Marco Belinelli è rimasto in tribuna per infortunio. Vincono solo i Pelicans di Melli in una nottata che vede i pesanti ko di Washington e Memphis in chiave playoff, mentre Toronto e Los Angeles vincono i big match.

Si parte subito con un big match nel preserale italiano, con i Miami Heat, una delle sorprese della stagione, a sfidare i Toronto Raptors. Match che si mette subito bene per i canadesi che giocano meglio nel primo quarto, sospinti da un ispirato Pascal Siakam (per lui 13 punti nel primo quarto), mentre nel secondo è Fred VanVleet a salire in cattedra, mentre per gli Heat è Kelly Olynyk a tenere Miami in gioco. Ma VanVleet è scatenato, alla fine segnerà 36 punti, e anche se a inizio ultimo quarto gli Heat piazzano il parziale del sorpasso (10-0 e da -5 vanno a +5), alla fine è Serge Ibaka a dare la spinta decisiva per il 107-103 a favore dei Raptors.

Loading...
Loading...

Perde ai supplementari Oklahoma, cui non bastano i 20 punti di Danilo Gallinari per avere la meglio dei Denver Nuggets. Match sempre sul filo del rasoio, ma nell’overtime i Nuggets cambiano marcia, anche grazie ai 37 punti di Michael Porter Jr. e ai 30 punti, 12 rimbalzi e 10 assist di Nikola Jokic. Se il Gallo perde, vince invece Niccolò Melli, che con i suoi Pelicans infligge l’ennesimo ko a Memphis, le cui chance playoff appaiono ormai scomparse. Finisce 109-99 e New Orleans torna a sognare grazie ai 24 punti di Brandon Ingram e ai 23 di Zion Williamson. Per Melli, invece, 5 punti e 4 assist.

Parlando di squadre con ormai poche chance di agguantare i playoff, ecco il nuovo ko per Washington. I Wizards cedono 100-111 contro Indiana e restano a 7 vittorie e mezzo dai Brooklyn Nets. Primo quarto equilibrato, poi i Pacers scappano via e il tentativo di rimonta disperato di Washington nel quarto quarto ormai è vano. Show di T.J. Warren, con 34 punti. Senza Marco Belinelli, out per infortunio, non riesce agli Spurs l’ulteriore avvicinamento ai Memphis Grizzlies. San Antonio cade di misura contro Philadelphia al termine di un match emozionante, dove sono da segnalare da un lato i 27 punti di Joel Embiid, dall’altro i 30 di DeMar DeRozan, che però non trova la tripla del sorpasso sulla sirena finale.

Infine, successo per i Lakers, che questa volta piegano Utah. Finisce 116 a 108, con Los Angeles che mette il tassello nel terzo quarto, dominato, mentre i Jazz non approfittano di un paio di disattenzioni nel quarto quarto per rientrare in partita. Coppia spettacolo quella formata, ancora una volta, da Anthony Davis, (42 punti e 12 rimbalzi) e LeBron James (22 punti, 8 rimbalzi e 9 assist).

I RISULTATI DELLA NOTTE

Miami Heat – Toronto Raptors 103-107
Washington Wizards – Indiana Pacers 100-111
Oklahoma City Thunder – Denver Nuggets 113-121
New Orleans Pelicans – Memphis Grizzlies 109-99
Philadelphia 76ers – San Antonio Spurs 132-130
Utah Jazz – Los Angeles Lakers 108-116

CLICCA QUI PER TUTTE LE NOTIZIE DI BASKET

duccio.fumero@oasport.it

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: LaPresse

Loading...

Lascia un commento

scroll to top