Show Player

F1, Mondiale 2020: Lewis Hamilton pronto a diventare il pilota più vincente di tutti i tempi, superando Michael Schumacher



87 vittorie nei GP, 154 podi, 91 pole-position: sono solo alcuni dei numeri del britannico Lewis Hamilton. Il 35enne nativo di Stevenage continua ad aggiornare le sue statistiche e dopo il trionfo su tre ruote di ieri a Silverstone può immortalare il suo ultimo successo come quello di una F1 che fu. Al di là degli aspetti romantici, sono le fredde statistiche a giudicare Lewis che, di fatto, ha tutto per battere i record del tedesco Michael Schumacher.

Il britannico, già il primatista per il numero di pole, è a -4 dai trionfi del teutonico. Aspetto più importante riguarda anche i titoli mondiali: Hamilton è a quota sei a una sola lunghezza da Michael. Considerando la Mercedes attuale e un regolamento tecnico che nel biennio 2020-2021 non consentirà grosse modifiche sulle vetture, vien quasi spontaneo pensare che LH44 sia prossimo a diventare il pilota più vincente di tutti i tempi. Non riconoscere questo sarebbe delittuoso, al di là delle preferenze o delle simpatie che si possono avere a riguardo.

Loading...
Loading...

L’inglese ha ed ha avuto il merito in questa era dei motori ibridi di massimizzare quasi sempre le sue prestazioni, ricordando l’eccezione del 2016 e il successo del tedesco Nico Rosberg. Probabilmente, però, quella sconfitta cocente ha fatto capire al britannico quanto sia importante non lasciare nulla al caso e ottenere ogni fine settimana il massimo possibile, comprendendo che quando non è possibile vincere è meglio conquistare dei punti, piuttosto che rischiare di perderne con una manovra ardita. E su questi aspetti che Lewis è prossimo a fare la storia, anche se mettere d’accordo tutti è impossibile.


I sostenitori dei piloti del passato ritengono che Hamilton sia troppo avvantaggiato da una macchina superiore alla concorrenza e quindi centrare determinati risultati non sia così complicato. Indubbiamente, la forza della W11 è sotto gli occhi di tutti, come anche il fatto che il team di Brackley si avvia a vincere il settimo titolo consecutivo. Tuttavia, ci deve essere sempre un pilota che deve estrarre il meglio da quel che ha e Lewis l’ha fatto senza se e senza ma, avendo sempre un rendimento alto e distruggendo i propri avversari dal punto di vista mentale.

CLICCA QUI PER TUTTE LE NOTIZIE DELLA F1

giandomenico.tiseo@oasport.it

Twitter: @Giandomatrix

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: LaPresse

Loading...

Lascia un commento

scroll to top