Seguici su

Formula 1

F1, Daniel Ricciardo: “Contento del quinto posto, il feeling con la macchina continua a crescere”

Pubblicato

il

Sorride, e ne ha ben donde, Daniel Ricciardo al termine delle qualifiche del Gran Premio del 70° Anniversario 2020. L’australiano, infatti, è stato in grado di portare la sua Renault al quinto posto, ovvero in terza fila, con la chiara intenzione di ribadire quanto fatto una settimana fa: lottare per il podio fino alla conclusione. Gli spunti interessanti per l’ex Red Bull e Toro Rosso sono numerosi, con una RS20 che sta muovendo passi in avanti davvero notevoli. Da vettura che faceva fatica a stare in pista a solida realtà del gruppo.

Le parole di Daniel Ricciardo a fine qualifiche confermano l’ottimo stato di forma sia del pilota sia della monoposto tinta di giallo. I miglioramenti si sono visti sin dalle prime prove libere di venerdì e sono state sottolineate sin dalla Q2 di oggi. “Era da tanto che non mi capitava di trascorrere una Q2 così tranquilla – sorride l’australiano ai microfoni di Sky Sport – Sono stato in grado, grazie ad una macchina che sento sempre più mia, a realizzare un ottimo primo tentativo nella seconda manche e ho capito che non avrei avuto bisogno di riprovarci. In quel modo ho potuto salvaguardare le gomme per la Q3 e non ho avuto pressione”.

Il portacolori della Renault, ma che dalla prossima stagione sbarcherà in McLaren, conferma la sua soddisfazione per quanto fatto vedere della sua monoposto. “Siamo in un buon momento, non c’è che dire. Sin dall’avvio della sessione decisiva ho sentito enorme fiducia e feeling. Quando fai un buon giro come ho fatto in apertura di Q2 tutto viene più facile dopo. Siamo carichi e domani vogliamo conquistare punti importanti”.

[sc name=”banner-article”]
alessandro.passanti@oasport.it

Twitter: @AlePasso

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Lapresse

Clicca per commentare

Tu cosa ne pensi?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *