Ciclismo, La Course by le Tour femminile 2020: Deignan sorprende Vos allo sprint, tre azzurre in top-10

Nel giorno dell’avvio della tanto attesa edizione 107 del Tour de France maschile, le donne èlite del circus delle due ruote si sono rese protagoniste in uno degli eventi più prestigiosi del loro calendario: La Course by Le Tour de France femminile. A trionfare, sulla celebre Promenade des Anglais, è stata la statunitense Lizzie Deignan (Trek-Segafredo), che ha beffato nello sprint di gruppo la super favorita della vigilia, l’olandese Marianne Vos (CC-Liv).

Il secondo successo ravvicinato della ragazza a stelle e strisce, dopo la vittoria di qualche giorno fa nel GP di Plouay, si è concretizzato dopo un pericoloso attacco della campionessa del mondo oranje Annemiek van Vleuten (Mitchelton-Scott), che è riuscita ad andarsene sulla Cote de Rimiez (44 km dal traguardo) con altre cinque ragazze tra cui l’azzurra Elisa Longo Borghini e le già citate Vos e Deignan.

Dopo una lunga e tecnica discesa, sia la Longo Borghini che la van Vleuten hanno poi provato ad anticipare lo sprint di gruppo, ma entrambe sono state prontamente riprese dalla Vos, decisa a giocarsi il successo finale con uno sprint ristretto che l’avrebbe vista come assoluta favorita, sia per il talento illimitato di cui dispone e sia per la sua ormai assodata esperienza in situazioni di questo tipo.

Sul rettilineo finale, forse sottovalutata dall’olandese, ad imporsi è stata tuttavia proprio la Deignan, capace di sfoderare uno sprint micidiale ed irresistibile. Alle sue spalle, grande sconfitta di giornata, Marianne Vos, mentre al terzo posto si è classificata l’altra olandese Demi Vollering (Parkhotel Valkenburg). Ottimi i piazzamenti delle azzurre Elisa Longo Borghini (sesta), Elisa Balzamo (ottava) e Soraya Paladn (nona).

michele.giovagnoli@oasport.it

CLICCA QUI PER TUTTE LE NOTIZIE DI CICLISMO

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Lapresse

Leggi tutte le notizie di oggi su OA Sport

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Superbike, risultati gara-1 GP Aragon 2020: Scott Redding trionfa e vola in testa al Mondiale! Doppietta Ducati!

Ciclismo, la Deceuninck Quick-Step si difende: “Tolta una bottiglietta dalla tasca di Evenepoel”