Show Player

VIDEO MotoGP, Lin Jarvis: “Valentino Rossi ha convinto gli ingegneri a cambiare”



Ci si aspettava una reazione d’orgoglio da parte di Valentino Rossi dopo il pessimo weekend inaugurale della stagione, ed il “Dottore” ha risposto nel migliore dei modi con una prestazione di alto profilo che gli ha permesso di tornare per la prima volta sul podio dopo il Gran Premio delle Americhe 2019, andato in scena esattamente un anno, tre mesi e 14 giorni fa ad Austin. Il nove volte campione del mondo, grazie ad una M1 completamente rivoluzionata dal punto di vista dell’assetto rispetto allo scorso fine settimana, ha conquistato un bel terzo posto alle spalle di Fabio Quartararo e Maverick Vinales completando di fatto la tripletta Yamaha nel GP di Andalucia.

Lin Jarvis, Managing Director di Yamaha, ha fatto il punto della situazione a proposito di Rossi ai microfoni di Sky Sport: “Noi abbiamo quattro piloti, tutti hanno un setting più o meno uguale. Ma Valentino ha sempre avuto problemi con le gomme, dopo l’ultimo weekend ha pensato che doveva cambiare qualcosa perché non trovava feeling. Allora lui ha spinto per cambiare il set-up, lo avevamo già usato nel passato ma ora sono cambiate gomme e moto. Lui ha spinto per cambiare, non è facile farlo perché i giapponesi hanno tanti dati ma lui ha insistito e abbiamo visto i risultati”.

Loading...
Loading...

“Gli ingegneri hanno tanti dati e loro vogliono seguire la loro strada ma è importante sentire e capire il pilota, anche quello è lavoro nel box: capire cosa sente il pilota – ha proseguito Jarvis – Mi dispiace per il ritiro di Morbidelli, sembra che abbia avuto un problema col motore. Noi siamo preoccupati perché abbiamo perso due motori nel primo weekend e uno oggi ma abbiamo comunque fatto due bei weekend di gara. Ora è importante controllare e capire se questo problema è lo stesso che abbiamo già avuto e trovare una soluzione”.

VIDEO DICHIARAZIONI LIN JARVIS SU VALENTINO ROSSI


 

erik.nicolaysen@oasport.it

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Lapresse

Loading...

Lascia un commento

scroll to top