Show Player

Tokyo 2020, Thomas Bach: “Sarebbe stato più semplice cancellare i Giochi. Ma siamo qui per disputarli”



Il Presidente del CIO, ex fiorettista oro olimpico a squadre, il tedesco Thomas Bach, è tornato a parlare dalle pagine dellEquipe, uno tra i quotidiani sportivi più famosi al mondo. Asserendo che cancellare i Giochi 2020 invece di posticiparli al 2021 sarebbe stato persino più semplice, per il Comitato Olimpico Internazionale.

Ma noi siamo qui per organizzare i Giochi, non per cancellarli“, le sue parole dirette. Tokyo 2020, come tutti sanno, è stata la prima edizione nella storia posticipata di un anno, e dovrebbe tenersi nel 2021, in Giappone, dal 23 luglio all’8 agosto. I problemi logistici da affrontare sono innumerevoli, come mettere in sicurezza le vari sedi di gara, il Villaggio degli atleti, Hotel, preoccuparsi dei trasporti differenziati, aumentare il numero dei volontari, ri-organizzare il ticketing ecc. ecc. A tutto ciò ovviamente si aggiunge la questione economica, con un costo lievitato a  $650 milioni di dollari (€573 milioni di euro).

Loading...
Loading...

Ecco ancora Bach: “Dobbiamo capire se è possibile migliorare il piano organizzativo principale, sotto tutti i punti di vista, dall’assistenza agli atleti ai trasporti. La crisi ha dimostrato che necessitiamo di più solidarietà nello sport, ma anche nella società. Spero che tutto questo porti a una maggiore cooperazione tra le Federazioni internazionali e gli organizzatori dei principali eventi internazionali”.

Le Olimpiadi del prossimo anno al momento restano confermate, ma è difficile sapere oggi se la pandemia legata al Covid-19 sarà cessata o meno per l’estate 2021. Alcuni esperti hanno detto che solo un vaccino potrebbe ‘salvare’ i Giochi, mentre un recente sondaggio tenuto nel mese di luglio ha fatto registrare un dato importante, visto che il 77% della popolazione giapponese non crede che le Olimpiadi possano essere disputate il prossimo anno.

CLICCA QUI PER TUTTE LE NOTIZIE SU TOKYO 2020

gianmario.bonzi@gmail.com

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: LaPresse

Loading...

Lascia un commento

scroll to top