NASCAR Xfinity Series, cinquina per Chase Briscoe. Che battaglia ad Indy!

Chase Briscoe all’Indianapolis Motor Speedway, tredicesimo appuntamento con la NASCAR Xfinity Series. Nella ‘F2’ della seguitissima serie statunitense è ancora il #98 di casa Haas ad entrare nella victory lane. Una vittoria speciale per Briscoe che è riuscito nell’impresa di trionfare nel circuito di casa.

Lo spettacolo ad Indianapolis è iniziato con un incredibile lotta al primato tra Jeb Burton e Michael Annett. Il #8 ed il #1 dello Jr Motorsport si sono sfidati nei primi giri prima di cedere il passo al compagno di box Justin Allgaier. Il #7 del gruppo ha attaccato i primi due e nel giro numero 3 ha preso la vetta della classifica con un bellissimo sorpasso in T7. Il primato di Justin, impegnato domani nella Cup Series al posto di Jimmie Johnson sulla Camaro #48 dell’Hendrick Motorsport, è durato ben poco. Auston Cindric, pilota #22 del Team Penske, ha mostrato le sue doti sui circuiti non ovali e da 10° è salito primo in soli 4 passaggi. Cindric ha vinto il primo segmento della corsa davanti ad Allagaier, Justin Haley (Kaulig), Chase Briscoe (Haas) e Noah Gragson (Jr Motorsport).

Dopo la sosta di tutto il gruppo, Chase Briscoe ha preso la redini della gara sull’auto #22  di Penske. Il primo colpo di scena di giornata è arrivato poco dopo il secondo restart della Stage 2. Austin Cindric ha preso il comando delle operazioni con una perfetta ripartenza, ma veniva subito sanzionato a causa di un restart anticipato. Briscoe ha potuto ritornare in vetta e mantenere la prima piazza fino al secondo ‘traguardo volante’ di giornata. L’alfiere di casa Haas ha preceduto Allgaier, Ryan Seig (RSS Racing), Haley e Annett.

Chase Briscoe ha letteralmente dominato la prima metà della Final Stage. Il #98 di Ford ha allungato sui rivali e sembrava avere tutto sotto controllo. Una caution, entrata per rimuovere l’auto #44 di Tommy Joe Martin, ha rimescolato le carte in tavola a meno di 10 tornate dalla fine ed ha messo in discussione il primato di Chase.

Briscoe ha cercato nuovamente di allungare, questa volta su A. J. Allemendinger. Il #16 del Kaulig Racing, primo in questo 2020 ad Atlanta, ha più volte attaccato il rivale di casa Haas. La lotta per la vittoria ha permesso a Cindric  ed a Gragson di unirsi alla battaglia. Un errore nell’affrontare curva 11 sembrava mettere fine ai sogni di gloria di Briscoe che, a meno di due giri alla fine, ha effettuato un sorpasso perfetto in curva 1. Un attacco che gli ha concesso di beffare, in una sola staccata, la coppia Cindrc-Allemendinger.

Briscoe ha potuto dunque festeggiare la quinta vittoria della stagione con quasi due secondi di gap su Haley. Gragson chiude la Top3, davanti a A. J. Allemendinger e Cindric. La competizione all’interno del road course dell’Indianapolis Motor Speedway si è rivelata un successo. Una gara che quasi sicuramente verrà riproposta per il 2021 e non è da escludere un evento simile per la Cup Series.

Tra una settimana si tornerà in pista in Kentucky per un nuovo interessantissimo doubleheader.

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: LaPresse

Leggi tutte le notizie di oggi su OA Sport

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Tennis, Stefanos Tsitsipas rimonta e batte Matteo Berrettini nell’ultimo match odierno dell’UTS 2020

Calcio, Serie A 2020: Lazio-Milan 0-3, i rossoneri affossano i biancocelesti, ora a -7 dalla Juventus