Giro d’Italia 2020: quali classiche (e non solo) si svolgeranno in contemporanea con la Corsa Rosa

Il calendario stillato dall’UCI in seguito all’interruzione delle competizioni per via della pandemia, prevede che il Giro d’Italia, purtroppo, si svolga in contemporanea con diverse altre gare di assoluto pregio. Durante la prima settimana della Corsa Rosa, innanzitutto, si terranno due terzi delle classiche delle Ardenne: Liegi-Bastogne-Liegi e Amstel Gold Race. La coabitazione con le due grandi gare in linea vallonate è sicuramente quella che reca maggior danno alla Corsa Rosa. Tra i protagonisti di queste competizioni, infatti, sovente ci sono anche uomini da grandi giri e, in quest’occasione, sono stati costretti a scegliere tra il Grand Tour nostrano e le due classiche. Il Giro è riuscito a strappare alla concorrenza il campione uscente dalla Doyenne Jakob Fuglsang e Remco Evenepoel, ma, a causa di questa contemporaneità, ha dovuto rinunciare a Bardet e anche alle poche chance di avere uno dei grandi della Jumbo-Visma al via (Roglic punta forte alla Liegi e Dumoulin all’Amstel).

Terminate le classiche delle Ardenne, saranno quelle del Nord a sovrapporsi al Giro. Durante la Corsa Rosa si svolgeranno anche Gand-Wevelgem, Dwars door Vlaanderen, Giro delle Fiandre, Driedaagse Brugge-De Panne e Parigi-Roubaix. Una coesistenza meno complessa che, tra l’altro, va tutta a svantaggio delle gare in linea dell’Europa Settentrionale, dato che Peter Sagan e anche Michael Matthews hanno deciso di rinunciare alle classiche per presentarsi al via della manifestazione che si snoda lungo lo Stivale.

Infine, a cinque giorni dalla conclusione del Giro, inizierà la Vuelta a España 2020. Una scelta senza un briciolo di senso quella di far svolgere in contemporanea i due grandi giri, la quale rischia di danneggiare entrambi. Tralasciando il ciclismo su strada, oltretutto, salvo un rinvio dell’inizio della stagione, durante i weekend del Giro d’Italia si svolgeranno anche diverse manifestazioni di ciclocross, tra cui l’iconica gara nel Sand Pit di Zonhoven.

luca.saugo@oasport.it

CLICCA QUI PER TUTTE LE NOTIZIE DI CICLISMO

Twitter: @LucaSaugo

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Lapresse

Leggi tutte le notizie di oggi su OA Sport

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

F1, Nico Rosberg: “Spero che Vettel resti in F1, magari in Mercedes. Capisco e rispetto l’attivismo di Lewis”

Superbike: Michael Van der Mark correrà con BMW nel 2021! L’olandese lascia la Yamaha dopo quattro stagioni