Show Player

Giro d’Italia 2020, le anticipazioni sul percorso. Partenza dalla Sicilia sicura, tutte le novità



Il nuovo percorso del Giro d’Italia 2020 dovrebbe essere presentato nelle prossime settimane, gli organizzatori di RCS Sport sono stati costretti a rivedere il tracciato originario perché le prime tre tappe non si potranno svolgere in Ungheria come previsto. Si sta dunque cercando di trovare il modo di recuperare quelle tre frazioni senza stravolgere più di tanto gli oltre 3000 km che ci terranno compagnia dal 3 al 25 ottobre.

Si dovrebbe partire con una cronometro a Palermo, una prova contro il tempo nel capoluogo siciliano caratterizzata da un chilometraggio breve a sostituire la frazione originariamente prevista a Budapest. Si rimarrebbe poi in Sicilia per le successive tre tappe, già previste nel programma originario tra cui spicca quella con arrivo sull’Etna dal versante inedito di Piano Provenzana. Mauro Vegni, direttore del Giro d’Italia, era stato molto chiaro ai microfoni di RaiSport: “Sicuramente la ripartenza sarà in Sicilia. È la ripartenza più logica nel voler mantenere il percorso originario. Il percorso del Giro sostanzialmente rimane uguale”.

Loading...
Loading...

La risalita dello Stivale passerà poi dalla Calabria (da non sottovalutare il valico di Montescuro a 10 km dall’arrivo) e dalla Puglia per poi attraversare le Marche (la San Salvo-Tortoreto Lido va monitorata, è la giornata dei muri). Prima, però, assisteremo alla seconda “aggiunta” nel programma: ci dovrebbe infatti essere la Castrovillari-Matera, dal capoluogo lucano si dovrebbe poi ripartire per la frazione successiva che porterà il gruppo in Puglia. La terza “aggiunta” dovrebbe invece essere la San Salvo-Roccaraso, giornata impegnativa visto che ci sarà un arrivo in salita da non sottovalutare in terra abruzzese. 

Uno snodo cruciale potrebbe essere rappresentato dalla tappa che a Cesenatico ripercorrerà il tracciato dell’impegnativa Nove Colli con ben 3400 metri di dislivello. Uno scossone importante alla classifica generale sarà dato sicuramente dalla Cronometro del Prosecco, la durissima Conegliano-Valdobbiadene di 33,7 km farà davvero la differenza con i suoi continui saliscendi e rappresenta il dittico di chiusura della seconda settimana insieme all’arrivo in salita a Piancavallo (14,5 km al 7,8% di pendenza media e i primi sei chilometri sempre in doppia cifra).

Ultima settimana davvero da incubo e infarcita di salite. Si parte con la Udine-San Daniele del Friuli (il Monte di Ragogna andrà scalato tre volte, sono 2,8 km al 10,4% di pendenza media!), il giorno successivo spazio alla Bassano del Grappa-Madonna di Campiglio con oltre 5000 metri di dislivello (Forcella Valbona, Monte Bondone, Passo Durone). A seguire le due tappe simbolo del Giro d’Italia 2020: la Pinzolo-Laghi di Cancano prevede lo Stelvio e un arrivo inedito in salita, la Alba-Sestriere si preannuncia mitologica con Colle dell’Agnello e Izoard. Grande chiusura con un cronometro di 16 km a Milano. Di seguito il possibile nuovo percorso Giro d’Italia 2020.

POSSIBILE NUOVO PERCORSO GIRO D’ITALIA 2020:

Prima tappa: Palermo-Palermo (cronometro individuale)

Seconda tappa: Monreale-Agrigento

Terza tappa: Enna-Etna

Quarta tappa: Catania-Villafranca Tirrena

Quinta tappa: Mileto-Camigliatello Silano

Sesta tappa: Castrovillari-Matera

Settima tappa: Matera-Brindisi

Ottava tappa: Giovinazzo-Vieste

Nona tappa: San Salvo-Roccaraso

Giorno di riposo

Decima tappa: Lanciano-Tortoreto Lido

Undicesima tappa: Porto Sant’Elpidio-Rimini

Dodicesima tappa: Cesenatico-Cesenatico

Tredicesima tappa: Cervia-Monselice

Quattordicesima tappa: Conegliano-Valdobbiadene (cronometro individuale)

Quindicesima tappa: Base di Rivolto-Piancavallo

Giorno di riposo

Sedicesima tappa: Udine-San Daniele del Friuli

Diciassettesima tappa: Bassano del Grappa-Madonna di Campiglio

Diciottesima tappa: Pinzolo-Laghi di Cancano

Diciannovesima tappa: Morbegno-Asti

Ventesima tappa: Alba-Sestriere

Ventunesima tappa: Cernuso sul Naviglio-Milano (cronometro individuale)

CLICCA QUI PER TUTTE LE NOTIZIE DI CICLISMO

stefano.villa@oasport.it

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Lapresse

Loading...

Lascia un commento

scroll to top