F1, Sergio Perez: “Quarto posto buon risultato per domani, ma in qualifica ho sofferto di vertigini”

Seconda qualifica consecutiva alle spalle del compagno di squadra per Sergio Perez, che ha comunque eguagliato il suo miglior piazzamento della carriera in griglia di partenza grazie ad una Racing Point sensazionale sul giro secco. Il messicano nativo di Guadalajara ha completato la seconda fila tutta Racing Point portando a casa un buon quarto posto alle spalle delle due Mercedes e dell’altra “Mercedes rosa” di Lance Stroll. Al termine delle qualifiche di Budapest, il 30enne ex Sauber ha rivelato però di avere accusato dei problemi fisici che non gli hanno consentito di esprimersi probabilmente al top nella sessione.

È stato un buon risultato per la squadra ma dal mio punto di vista sono successe molte cose. Durante le qualifiche non mi sentivo bene al 100% fisicamente – ha detto Perez (fonte: Autosport.com) – Per qualche motivo ho iniziato ad avere le vertigini durante la sessione. Non so bene il motivo, ma sono un po’ dolorante al collo da ieri. È successo all’improvviso. Mi faceva un po’ male il collo e all’improvviso ho iniziato a sentire le vertigini in alcune parti del circuito”.

L’esperto pilota centroamericano si è poi proiettato verso il Gran Premio di domani con grande fiducia, anche grazie ad una strategia sulla carta favorevole dal punto di vista degli pneumatici: “Ciò nonostante, il quarto posto è un buon risultato per domani. Sono contento dei risultati della squadra e speriamo di concretizzare finalmente questo potenziale in gara portando a casa molti punti. Abbiamo un buon ritmo. Partiamo con il compound medio, quindi penso che questo possa portarci un beneficio domani. Riteniamo che la gomma più morbida possa fare fatica durante il primo stint“.

CLICCA QUI PER ISCRIVERTI GRATIS ALLA NEWSLETTER DI OA SPORT

erik.nicolaysen@oasport.it

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Lapresse

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.

TAG:
GP Ungheria F1 2020 Mondiale F1 2020 Sergio Perez

ultimo aggiornamento: 18-07-2020


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

F1, George Russell: “Un giorno fantastico, grossa opportunità. Albon tra i migliori che ci siano, lo stanno facendo passare per idiota”

F1, Carlos Sainz: “In questi due giorni ho faticato molto e domani parto da una posizione scomoda”